venerdì 18 novembre 2011

Monster Trux Extreme: un regalo molto Extremo


Venerdì scorso, proprio in quella data ultrapalindroma irripetibile almeno per un bel paccotto d'anni, ricorreva l'anniversario della mia nascita. Cioè, tipo, era il mio compleanno. I simpatici amici di cui mi circondo avevano il compito di regalarmi Skyrim (cosa poi effettivamente avvenuta) e farmi dimenticare il lag che sarebbe intercorso dall'uscita del gioco al disco che finiva nelle mie mani. Per compensare la mia esuberante attesa nei confronti della fine della vita passata senza un pad in mano, gli stessi simpatici amici hanno pensato bene di organizzare uno scherzone. Di quelli che: "Oh, t'immagini la faccia?". Io, scaltro, aspettavo questo momento, fosse altro perché sapevo benissimo che la mia continua e martellante pressione su Skyrim sarebbe valsa una vendetta nei miei confronti. Eppure, quando ho aperto il pacchetto regalo, la sorpresa nel trovare questo Monster Trux Extreme Arena Edition per PS2 è stata tanta. [...]

L'inquietante linea sotto lo schermo. Misteriosa.

"È arrivato il momento di guidare dei veri moSTri" recita il retro della copertina. "Scegli uno degli autentici monSTer truck e brucia la strada su 4 tracciati ESTREMI. Scarica la nitro e tieniti forte... ti spazzerà via!"
Grandi propositi. Colmo di aspettative infilo il gioco e aspetto pazientemente che venga caricato il menu mentre una serie di titoli inutili si susseguono a schermo.
Nel menu compaiono le seguenti possibilità: Play Game, Options, Save e Load e Credits. Basta. Mi preoccupa sopratutto quel Play Game generico. E anche un po' il fatto che nelle opzioni la voce "controls" sia indicata con uno di quei vecchi joypad con la palla in cima allo stick. Dando l'okay su Play Game, mi viene fatta scegliere la modalità tra Single Race, Time Trials e Challenge. Provo la corsa singola, e scelgo una delle quattro (quattro...) piste a disposizione. In alto a destra, sulla foto del tracciato, c'è un'enorme scritta che recita "EXTREME!", sotto, nell'angolo inferiore "Extremist only". Su tutte le piste. Quindi se non sei un estremista, tipo facinoroso fomentato, non puoi giocare. Faccio finta di esserlo, buttandogli là un paio di cori da stadio, e ne scelgo una.

Quello che succede usando la Nitro.

All'inizio della gara le auto cadono dal cielo. Davvero, vengono giù e rimbalzano sugli ammortizzatori. Appena la gara inizia faccio in tempo a verificare che la mappatura dei tasti è stata studiata appositamente per risultare la più scomoda possibile. Non sono messi a caso, perché beccare con tale precisione il fattore scomodità è praticamente impossibile: X è il tasto per accelerare, Triangolo quello per usare il turbo. Ora pensate di dover accelerare, usare il turbo e sterzare allo stesso momento. Esatto: è impossibile.
L'auto segue una fisica tutta sua, nel senso che il muso si sposta a velocità sostenuta e il resto dell'auto si muove di conseguenza. Stranissimo da vedere. Purtroppo di estremo c'è solo il livello di dettaglio poligonale del pubblico sugli spalti, la difficoltà e il livello di gioco non sono granché esaltanti. C'è da dire che utilizzare il nitro causa, come specificato nel retro copertina ("Vi spazzerà via!"), una botta di velocità fulminante che due volte su tre sfocia nel mezzo che si catapulta in avanti, non riuscendo a sostenere l'accelerazione, rotolando sul tettino e riatterrando in piedi. Se lo si fa poco prima di una cunetta, invece, le probabilità che l'auto si avvolga su se stessa in aria sono praticamente molto vicine al 100%. Il bello è che trova quasi sempre la forza di rimettersi dritta da sola.

In multy è praticamente il gioco definitivo.

Concludo la prima gara vincendo. Alla fine mi viene data la possibilità di rigiocarla, così, senza motivo, visto che l'ho vinta.
Durante la gara ho raccolto ventitré dollari. Per sbloccare la prima delle altre auto a disposizione ne servono trecentocinquanta. Per sbloccare l'ultima milleseicentocinquanta. Considerando che le piste sono davvero quattro (ESTREME!), e che in ognuna si può raccogliere una sessantina di dollari a impegnarsi tanto... bo, i calcoli fateli voi, ma mi sa che bisognerà ripetere ogni pista qualcosa come dieci volte.
Scoraggiato da questo calcolo improvviso, decido di dedicarmi alla modalità challenge. La sfida: di che si tratterà? Parte un caricamento estenuante e poi inizia una gara normalissima. Il senso di chiamarla challenge mi sfugge ma forse riesco a capire che è semplicemente un torneo.
Vinco anche questa gara, arrivando agilmente al primo posto e raccogliendo cinquanta carte. Nonostante il buon risultato, in una curva in cui mi sentivo parecchio gaggio, ho sgasato troppo e sono volato in aria, capriolando ed esplodendo (davvero) in un mare di dollari (alla Sonic per intenderci) una volta venuto a contatto col terreno. Impagabile.

Nonostante l'otto che campeggia in basso, nella versione console si corre in quattro

Vinco anche la seconda gara. Faccio in tempo a chiedermi, velocissimamente, da quante gare sarà formato il campionato, ma la risposta campeggia beffarda da dietro la copertina del gioco: 4 tracciati ESTREMI. Quattro, quindi. La cosa inquietante è che le piste sono... vogliamo dire estremamente simili? E diciamolo. Se non ci fosse scritto che sono 4 (ESTREME), avrei pensato di averne giocate tantissime. O una sola. Mi avrebbe lasciato confuso.
Vinco e in un paio di occasioni mi rivolto con così tanta violenza da camminare sul tettino prima di rimettermi in piedi, grazie a una fisica simulata in modo praticamente perfetto. Purtroppo l'intelligenza degli avversari è minima, e riesco addirittura a doppiarli in una gara, nonostante le mie peripezie aeree.
Quindi vinco la coppa, con estrema gioia. Premio? Nessuno. O meglio: una schermata di caricamento e un calcio in culo fino ai titoli iniziali. Nessun premio in denaro, nessuna modalità sbloccata, né difficoltà superiore resa accessibile. Solo la calda consapevolezza di essere il più bravo di tutti. Là, su quei 4 tracciati ESTREMI, contro quei rivali così incompetenti da non riuscire a padroneggiare un sistema di guida praticamente perfetto. Trema Gran Turismo.
Grazie mille compari.

3 commenti:

  1. Gioco definitivo, giocarci in multi deve essere un'esperienza unica! Di quelle "ti ricordi quando.."!
    Dobbiamo organizzare un torneo su quei 4 tracciati il prima possibile, voglio provare con mano l'euforia di scaricare la nitro e farmi tutto il tracciato ribaltato!

    RispondiElimina
  2. Quanto ti invidio che te lo abbiamo regalato guarda, spettacolare con i tracciati ESTREMI! Stima per te che ti ci sei addirittura messo a giocare X°°°D

    RispondiElimina

Condividi!