lunedì 30 aprile 2012

Un anno di The Indie Shelter!


Prima di dedicare l'intera settimana al magico mondo dei fumetti, col reboot della DC uscito finalmente in Italia e poi con un "Quello che sto leggendo" carico di fumetti Marvel e DC, volevo invitarvi, anzi, farvi imbucare clandestinamente, al party che sta iniziando di là, su TIS. È un anno che che siamo nati e vogliamo festeggiare con più gente possibile! Ovviamente vi beccate il polpettone da "discorso premio oscar" di tutti, ma più tardi -e non dite che ve l'ho detto io- vi buscate pure un super giveaway che nemmeno a Betlemme. Quindi, oh, auguri, grazie. Baci.

venerdì 27 aprile 2012

Dragon's Dogma - La santissima trinità


Tanto tempo fa (ma nemmeno così tanto), solevo passare le mie giornate a caccia di mostri. Ore e ore dell'estate di tre anni fa, sono state sacrificate all'ombra di Monster Hunter, giocato praticamente ovunque: sotto l'ombrellone, nel paese sperduto dove si viene trascinati a ferragosto, sul divano di casa, incollati -letteralmente- all'insopportabile abbraccio appiccicoso dell'eco-pelle. A Capcom non è mai saltata alla mente l'idea di realizzarne una versione per console casalinga ("Non è vero: c'è per Wii!", dicevo una console casalinga vera), o forse sì, ma poi hanno pensato alla mole di lavoro e: oh, ma a chi cazzo gli va di farlo?
Evidentemente, però, qualcosa è successo nel magico paese del sol levante, e Capcom, rea dei suoi sbagli, ha deciso di tirare fuori Dragon's Dogma e di piazzare una demo sui rispettivi marketplace. Così, bam, per mettere la bomba e poi scappare. Tanto per citare la santissima trinità. [...]

giovedì 26 aprile 2012

The Avengers - Vendicatori Uniti! Sììì!


Smaltita pre-visione, perché ero troppo carico di Hype. Modalità bambino di dieci anni che i genitori portano al cinema dopo che quest'ultimo gli ha sfondato le gonadi con richieste martellanti per mesi e mesi. Esaltazione incontenibile per tutto: il poster, i cartelloni, la fottutissima bibita con il pupazzetto "in regalo" a soli seieuroenovanta.
È stringendo in mano il mio Capitan America di plastica che sono entrato in sala, col cervello dubbioso ma il cuore con la palpita. Perché Avengers è la Terra Promessa di ogni grosso bambolotto cresciuto a fumetti Marvel, una di quelle robe troppo belle per essere vere e troppo vere per essere belle. Specialmente quando i film singoli degli eroi erano tutti dimenticabili. Succhio un po' di 7up dal bicchierone con Iron Man disegnato sopra e il film inizia. Terrore. [...]

martedì 24 aprile 2012

Modalità aspettative ripagate: il videogioco di The Walking Dead


Con le caldane, l'ansia che saliva e lo sguardo spaurito, mi accingevo a provare il videogioco di The Walking Dead, arrivato qualche giorno fa in redazione per l'articolo su TIS che pubblicheremo stasera. Con tutti quei sentimenti tutt'altro che buoni perché, tradire le aspettative per un prodotto del genere era facile, quasi scontato. Ero già rimasto bruciacchiato col telefilm, o con buona parte di esso, e un altro esperimento del genere mi avrebbe spezzato il cuore. Tre ore dopo, al completamento del primo capitolo (gli altri usciranno con cadenza mensile su Steam, Xbla e PSN), ho tirato un lunghissimo sospiro di sollievo (proprio dopo aver trattenuto il fiato al limite dell'apnea per il finale). [...]

lunedì 23 aprile 2012

22/11/'63 - La vita è un lancio di monetina


Se seguite il blog da qualche tempo, sapete del mio amore smisurato per Stephen King. Ne avevamo parlato un pochino in precedenza, quando, dopo aver letto The Dome e averlo trovato un ottimo libro, mi ero stupito della accoglienza fredda che la critica gli aveva riservato. Nonostante le intenzioni del Re, di voler abbandonare la scrittura ritirandosi a miserrima vita privata siano state palesate più di una volta, il buon Stefano c'ha sempre fatto l'onore di restarsene lì, saldo, con le dita a battere sulla macchina e le storie che zampillavano fuori dalla sua bella capoccetta. Con un po' di ritardo (l'aspettavo su Kindle, mannaggia la miseria!) ho recuperato il suo ultimo libro: 22/11/'63, uscito nel 2011 e che, a differenza del lavoro precedente, aveva accalappiato qualche consenso di più.

venerdì 20 aprile 2012

I Magnifici Sette: i Sette finali più belli dei videogiochi


È il venti aprile. Fuori piove, come manco fosse il diciannove aprile, e fa pure un po' freddino. In questa mattinata in cui non ho niente di meglio da fare, potrei cedere a due opzioni: fissare imbambolato la pioggia o scrivere una qualsiasi cosa su Panino. Visto che le previsioni del tempo suggeriscono che la pioggia continuerà tutto il giorno, ho tempo di dedicarmi a un po' di sano cazzeggio. I Magnifici Sette torna, con un argomento che, ultimamente, abbiamo già affrontato con Mass Effect 3. Solo che visto che oggi la situazione è già deprimente, parliamo dei finali belli. Quali sono, secondo me, i migliori finali della storia dei videogiochi? E perché c'è Mafia in apertura ma non in classifica? (Perché volevo assolutamente metterlo, nonostante i sette, limitatissimi, posti!). Un ultimo piccolo appunto: questa volta le sette posizioni non sono ordinate. Pigliatele come vengono.[...]

giovedì 19 aprile 2012

L'angolo delle Indie: Lone Survivor e Botanicula


Era un bel po' che non scrivevo di giochi indie qua su Panino, vero? La risposta giusta è: no, perché l'articolo di Journey è di qualche settimana fa. Però, nel frattempo, sono usciti due giochi che fermati, a cui abbiamo dedicato ben due speciali su TIS, perché è roba che vale la pena giocare. Non solo noi illuminati con la smorfietta snob sul muso, ma tutti. Per lo speciale su Lone Survivor cliccate pure Qua, per quello su Botanicula vi tocca aspettare domani, che oggi è scaduto l'embargo e a mala pena posso parlarne io! [...]

mercoledì 18 aprile 2012

Manco-tanto-Secret Invasion: quasi tutte le minchiate targate Vendicatori!


Tra una settimana esatta, nelle sale cinematografò di tutto il mondo, esce The Avengers, quel film con cui ci stanno rompendo i zufoloni da almeno tre anni. Che il film di Iron Man 2, con Tony che si piscia nell'armatura, era in funzione del film dei Vendicatori. Che il reboot-remake-whatev di Hulk era, chiaramente, in funzione dei Vendicatori (pure Ed Norton s'è stracciato le palle e se n'è andato, pensa te). Che il film di Cap e quello di Thor... avete capito. E finalmente eccotelo: il film dei Vendicatori, solo che questa volta, cioè l'unica volta in cui la macchina "traduzione dei titoli in italiano" doveva mobilitarsi, ha deciso invece di non farlo, tanto per lasciare, a sfregio, il titolo originale: The Avengers. Tanto in Italia mica c'abbiamo delle collane di fumetti dedicate ai "Vendicatori" che vanno in edicola da decenni, no?
Comunque, come ogni buon film Marvel che si rispetti, Avengers ha dato il via a un universo di gadget da mettere paura, perché, giustamente, adesso che gli eroi sono settordicimila, bisogna realizzarne per ognuno di loro. Il paese dei balocchi! [...]

lunedì 16 aprile 2012

VNC: Kingdom Hearts - ma che cazz... aaawww...


Mai. Mai (...scorderai, l'attimo...) avrei comprato Kindgom Hearts. Lo giurai sul mio orgoglio di maschietto alpha adolescente di sedici anni. Un gioco con Paperino e Pippo come compari, proprio in quel periodo della vita in cui, per contratto con l'Altissimo, ti tocca rinnegare la tua infanzia fortissimamente, perché tu hai sedici fottutissimi anni, zio, e non sei mai stato un bambino che cantava le canzoni di Hercules piangendo come nemmeno Mario Merola. Perché non ti sei mai innamorato di Jasmine, la principessa di Alladin, o vissuto la storia de La Bella e la Bestia con due occhi grandi così. Mai. Figurati comprarci un gioco con quella roba (come se quasi dieci anni dopo non passassi il mio tempo a esultare come un minchietto dopo ogni gol segnato a Inazuma Eleven, ma ne parleremo prossimamente...). Figurati... [...]

venerdì 13 aprile 2012

I cazzi vostri: le (folli) tag di ricerca con cui arrivate sul blog (ottava puntata)


Lo so cosa state pensando: "Ma quanto cazzo è invecchiato Mastrota?". In realtà potrebbe essere solo venuto malissimo nella foto. O magari è l'aria di montagna che gli fa davvero male. O magari s'è reso conto che lui il suo chalet di montagna l'ha pagato molto di più. O magari c'ha l'attaccatura dei capelli alta. Che ne sai. Succede.
Comunque, torna la rubrica più amata dagli eroi stronzi e da quelli che stanno in fila. I Cazzi Vostri raccoglie i più bellissimi esempi di psicopatici che arrivano sul blog cercando tutt'altro, e ve li butta in faccia, come fossero coriandoli a Carnevale. Tutta roba vera, quindi. Anche se cominciamo a somigliare alle paginette storiche di "Cioè". [...]

giovedì 12 aprile 2012

Apocalisse Z - Come scrivere un libro di zombie?


In questi ultimi anni in cui abbiamo visto, letto, giocato e fruito degli zombie in ogni modo possibile e immaginabile. Quindi, per mia arrogante supposizione, difficilmente può venire fuori una roba particolarmente originale da un romanzo che racconta dell'ennesima invasione di zombie.
Apocalisse Z
, con quell'occhietto vispo in copertina, ha attirato la mia attenzione mentre mi aggiravo in libreria per cercare tutt'altro. L'avevo già visto, senza curarmene granché, pensando, vuoi per la copertina, vuoi per pregiudizio, che fosse un romanzo per minchietti con ambientazione zombie. Spinto da una sorta di preveggenza che mostrava il me stesso del futuro a casa con la febbre, costretto a letto a leggere per ore e ore, l'ho preso. E, con grande sorpresa, l'ho divorato, apprezzandolo. [...]

martedì 10 aprile 2012

Californication - indignazione per la quinta stagione


Scrivo questo post dopo una notte terribile. Non è vero che prima di morire ci si vede passare davanti tutta la vita. È vero invece che prima di morire ci si vede, letteralmente, passare davanti pranzi e cene di pasqua e pasquetta. Posso assicurarvelo io.
Tutto questo è stato devastante, ma non abbastanza da cancellare il ricordo della pessima quinta stagione di Californication, vista per intero appena prima del giorno preferito dagli agnelli. Californication, come si diceva in precedenza sempre a queste coordinate, è una delle mie serie TV preferite, quindi, la mazzata, è stata doppia. [...]

venerdì 6 aprile 2012

Bitch Slap - il quasi film quasi più bello della quasi storia


Ve lo ricordate quel film da educande finte perbeniste di Piranha 3D? Con tutti quei bluejeans, quelle chitarre e quelle pocce di fuori? Perfetto, facciamo un salto indietro di qualche mese e torniamo in quell'atmosfera. Bitch Slap è un po' figlio di quel filone che potremmo intensamente pensare circoscritto in una sezione: "film con tettone". Così tanto circoscritto che arrivato a venti minuti di visione non avevo alcuna intenzione di farne un post su Panino, più o meno perché il tutto sarebbe stato così: tette, tette, tette al rallentatore, tettone, tette bagnate, tette, e via così, per novanta minuti. In realtà poi... cioè è davvero così per novanta minuti, ma ho capito che dovevo farlo il post. Fosse altro per le presenze mitiche (!!!) che partecipano al film. E non mi riferisco alle tette. [...]

giovedì 5 aprile 2012

Game of Thrones - Caro Nord, anche noi ci ricordiamo


È tornata! È tornata! Come il figliol prodigo, e l'occasione è abbastanza speciale da dover scannare il vitello grasso e ridere di lui tutti assieme. Dopo mesi di assenza (assenza della quale mi sono beccato la versione corta, ma pur sempre dolorosa), e successivamente a una storia d'amore di quelle dopo le quali cerchi di ritrovare le stesse emozioni in ogni altra serie TV che trasmettono, torna la serie TV più bella degli ultimi anni: Game of (S)Thrones. Li avevamo lasciati così: un po' confusi dalle sorti di una guerra che sì ma anche che no, perché, chiappe strette e bocche cucite, significava un fracco di botte casuali, su e giù per tutti i sette regni. Come li ritroviamo? [...]

mercoledì 4 aprile 2012

Quello che sto leggendo: We are the Walking Dead!


Torna la rubrica che fa perdere il sonno agli amici non morti. Quell'occasione speciale in cui si spolvera la meravigliosa scala della felicità e si utilizza per assegnare un bollino (ehm...) a ogni fumetto valevole. Oggi piatto ricco -mi ci ficco-, perché non si tornava sull'argomento da settimane. Sopratutto, perché nel frattempo è uscito il numero undici di Walking Dead che è ciao proprio, e, visto che sto leggendo anche Apocalisse Z, sono tornato momentaneamente in zombie frenzy. Per il resto una new entry un po' così così quando invece mi aspettavo il botto. Ma agevoliamo il listone [...]

martedì 3 aprile 2012

Mass Effect 3 - Prima e dopo la sbronza del secolo


Finalmente. Dopo un mese a giocarci con discontinuità, finalmente ho portato a casa il risultato e ho finito Mass Effect 3. Un parto, un cazzo di sforzo sisifeo, digerire un gioco di questa mole in un momento in cui odio, con tutto il cuore, i giochi lunghi. È pure vero che dietro Mass Effect c'era una questione personale fatta di scelte, amori perduti, questioni in sospeso, durata la bellezza di altri due capitoli e non so quante decine di ore. Tutte scelte che andavano sfogate qua. Quanto segue sono i miei pensieri su quest'ultimo episodio della saga e, sopratutto, sul finalol. C'è qualche spoiler nella parte "Dopo la sbronza", quindi se proprio non volete rovinarvi la saga... be' a quel punto non dovreste nemmeno giocarvi Mass Effect 3, ma va be'. [...]

lunedì 2 aprile 2012

The Indie Shelter 3.0: i vestiti nuovi dell'imperatore


Un week end da lavoratore, questo. A dare la vita, anzi, a ri-dare la vita, a una delle creature che popolano la mia esistenza. I motivi del cambiamento di TIS, quello estetico e quello spirituale, sono descritti nel testo che vi piazzo qua sotto, copiandomi in toto, ché tanto ho il mio benestare. A voi non so che dire, perché se seguite Panino probabilmente seguite anche TIS, e se non lo fate siete persone comunque bellissime. L'appuntamento con noi di Panino è domani mattina, l'ora X, in cui ci scroceremo discutendo animatamente di quel cazzo di finale di Mass Effect 3 che ha fatto impazzire tutta la galassia. Lascio la parola al me stesso di ieri notte. Cielo stellato. [...]

Condividi!