venerdì 11 maggio 2012

Quei meravigliosi personaggi dei comics che (chissà perché) oggi non ci sono più (Speciale Batman)


Ve la ricordate la parte I? Perché è come per Il Padrino, se vi siete persi quella allora la vostra vita non può più vivere. Torna questa (in realtà neonata) rubrica alla riscoperta dell'estro creativo di un tempo. Quando si scrivevano sceneggiature dei fumetti -chiaramente- sotto acidi. Quando in copertina c'era l'essenza di tutto l'albo: il nemico, il protagonista, lo spiegone. E via, avevi letto la copertina ed eri apposto. Quando Batman andava in giro agghindato come una escort d'alto borgo. Eh, bei tempi quelli. In questa puntata ci concentriamo proprio sull'Uomo Pipistrello. Sul cavaliere di Gotham. Sul multicolorato universo di Batman. [...]


Tipo così: mostro - protagonisti - spiegone. Semplice, chiaro. Il resto del fumetto non serve a niente. Anche e sopratutto se c'è un mostro arcobaleno che ti trasforma in persone bidimensionali. E ti accorcia la gamba destra di un casino.


E perché mai il più grande detective del mondo non dovrebbe indagare sul più grande mistero della storia della musica? È anche lecita la domanda che si pone l'uomo pipistrello. Un po' più indelicato il fatto che guardi verso Jhon, con Paul che se la ride sotto i baffi là dietro. Anche perché in effetti l'indizio sulla copertina è un po' fumoso.


Sicuramente meno "fumoso" di Batman e Robin vestiti da Mummia. Che giustamente la gente per strada se lo chiede pure: "Ma non era abbastanza minchione con la calzamaglia grigia?". E com'è che fanno a parlare se sono tutti bendati? Però l'idea deve essere piaciuta veramente un macello perché, poco dopo...


"Ehy! Voi, tornate indietro! Batman è diventato una zebra!". Splendida trovata. Più o meno come il palo della luce inarcato alle sue spalle. L'auto rosa volante, e il gruppetto che balla YMCA proprio sotto le gambe del Cavaliere Zebr-Oscuro. Applausi. In faccia, però.


Attenti però a Baby Bat-Man! Coi calzoncini, la salopette e le scarpette col pedalino bianco. "La storia dell'anno" titola la copertina. Mica Catzi. Pensa le altre.


E che dire di Batman vs i clienti abituali di Brazzers? A parte che il gattone nero là, in mezzo alla rissa, non c'azzecca nulla, e che il tipo che scavalca alle spalle del Pipistrello è estremamente inquietante?


Ma comunque meno inquietante del Bat-Barbie con il costume Rosa. Robin cerca di farlo ragionare (mentendogli anche sul colore del costume, che è chiaramente rosa e non rosso), ma Batman sente che ha una vocazione. Che deve indossare ogni giorno un costume diverso. Deve. Perché sì. Pure la cintura deve cambiare, anche se tanto è sempre gialla.


D'altronde il Cavaliere Oscuro ha passato questo periodo da ebete totale. Un periodo in cui andava nelle scuole a insegnare i mille segreti della Batcaverna. A mostrare, per benino, che l'unico ingresso era all'interno di villa Wayne. Sì, villa Wayne. Che è il modo migliore per mantenere segreta un'identità segreta. Brafo.


Qua c'è un concentrato di Bat-personaggi da capogiro. Compreso il baby Bat, Bat woman e il cazzo di cane con la maschera di Batman. Ah, il bambino è l'agente pubblicitario di Bat-Woman. Bat-tiamo le mani. Scusate la Bat-ttuta. Bat-ta.


Per la serie: Robin, guarda dietro di te! O aspetta due secondi.


Per la serie: Robin, guarda di nuovo dietro di te! O aspetta due secondi!


Impagabile il divertimento di questi due simpaticoni. Notare l'espressione di Batman con la manina alzata che saluta, come fosse un bambino in sella al pony che fa ciao ai genitori. Dolce.


Dolce come la Bat-Scimmia che salva lui e il buon Robin da una caduta rovinosa.


Stocazzo! Il nemico gomma da cancellare che elimina letteralmente i nemici! Notare la faccina. Sembra una banana in pigiama.


Pericolosissimo, come il nemico che ti fa diventare bravissimo nel dipingere e poi ti costringe a rivelare la tua identità segreta disegnando il tuo vero volto su una tela, davanti ai giornalisti. Veramente uno dei poteri più specifici e assurdi di sempre.


Non... cioè, che cos'è questo? Che cos'è successo a Batman e Robin? Perché hanno delle molle al posto del corpo? Sono molto confuso.


Batman in Bottiglia. No, un attimo, lo ripeto: Batman in Bottiglia. No, un attimo, lo ripeto...


Non riesco a capire se mi fa ridere di più il modo in cui Bats e Robin sono stati legati a delle enormi ruote, l'anziano Mr. Wimble che li sta per salvare o il cazzo di nemico che sembra il pistolero dei pennarelli carioca.


Ecco, col cane che scopre l'identità segreta di Bruce e Dick, direi che siamo arrivati al capolinea. Sarà un grande detective, come no. Voi due siete due coglioni però.

8 commenti:

  1. Io voglio una sfida tra l'uomo arcobaleno e quello giornale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche perché contro l'uomo gomma, l'uomo giornale perderebbe di brutto.

      Elimina
  2. Non ci posso credere, veramente hanno pubblicato queste cose tremendamente scandalose? sto morendo X°D
    Devono essere gioiellini preziosi oggi giorno però per chi li possiede, magari leggere una storia dell'uomo-matita che cancella le persone o del temibile bat-zebra ç__ç

    RispondiElimina
  3. Siamo nati nel decennio sbagliato ragazzi...

    RispondiElimina
  4. Bellissimi, come sempre!
    Sono i Batman che mi fanno sempre impazzire...

    RispondiElimina
  5. Zebra Batman batte tutti, io avrei comprato il fumetto solo per quella splendida copertina con Robin versione Malgioglio poco più sotto °___°
    C'era un'altra genialità a quei tempi, c'è poco da fare..

    RispondiElimina
  6. ..ma ... davvero non conosci il Bat-mito?

    RispondiElimina

Condividi!