martedì 5 giugno 2012

E3 2012 - Giorno uno: Archi, coltelli ed esplosioni!


Oh! Tutti frizzantissimi, davanti allo schermo come nemmeno quando gioca la nazionale. Che tanto quelli si vendono le partite al chilo e poi arrestano Beppone Signori e i suoi Bondì. Eccolo: arriva l'E3 2012! Frittatona di cipolle, famigliare di Peroni e rutto libero, le luci si spengono, i cuori palpitano. Ci abbracciamo tutti forte. Notti magiche, aspettando Sony (che sarebbe giunta solo dopo otto ore, porca miseria). Tempo di calcolare quant'è bella la vita e Microsoft inizia la conferenza! [...]


Col botto: Halo 4è bellissimo. Tanto per capirci: è più o meno come tutti gli Halo ma è fottutamente bellissimo. Si inizia con un FPS: segnatevelo perché un FPS ci seppellirà, letteralmente. Subito dopo Tom Clancy e il suo GRSS (Generatore Random di Storie di Spionaggio) ci presentano il nuovo Splinter Cell, che sembra un bel gioco ignorante con l'accento yankee. Un bel gioco ignorante in cui si accoltella la gente. Il primo coltello della serata: emozioni. Il tempo di goderci questa sezione di gioco altamente adrenalinica che EA e il suo carrozzone irrompono sullo stage e parte un grido collettivo: esticazzi! Subito dopo si cerca di stordirci con il trailer di Fable The Journey nel quale un tipo gioca a Dragon Ball. Il Kinect fa la sua comparsa e non molla la presa sui testicoli per ancora qualche minuto. Un lieve accenno a Gears of War, con così poca attenzione che da subito intuiamo essere il cugino scemo della saga principale e poi un trailer del nuovo Forza Motorsport che è il solito materiale da masturbazione per gli appassionati di auto. Però con quel tocco arcade che ci sta. Oh, eh, Nike + arriverà anche su Xbox 360. E mi inculerà anche lì, costringendomi a inutili movimenti corporei giusto per far contento quel sadico del mio Minis.
Dopo tutto questo, Microsoft pensa bene di buttarla un po' in culo a Nintendo e presenta un progetto che ricorda da morire WiiU. Certo, come dicevano i miei colleghi di TIS durante la diretta, ne è un po' la brutta copia, ma è gratis vuoi mettere? Insomma con questo programmino, dal tuo cellulare o tablet, puoi controllare la console e, in alcuni giochi, controllare statistiche e mandare baci. Con la speranza che si possa pure spiare nella casa delle vicine fighe, come si fa con WiiU, aspettiamo altri particolari.
Tomb Rider, quello nuovo, è molto bellino. Un po' "Lara non deve morire" e un po' Uncharted. Sopratutto, Lara prende i nemici a coltellate, spara con l'arco e fa esplodere le cose, che è un po' il leitmotiv di questa fiera. E fa quegli urletti di dolore che sono estremamente sexy e mi costringeranno a lanciarla regolarmente contro le pareti.
Avanti veloce su Ascend e su quelli di Kinect con la tipa tatuata con le tette che si catapulta contro un castello. Arriviamo a Resident Evil 6. Ma forse era meglio di no: tornano gli zombie, ma il resto dà una bella pacca sul culo alla componente horror, sposando in via definitiva quella action dura e pura. Di buono c'è che hanno sfilato la scopa dal culo dei personaggi, di meno buono il fatto che fosse tutto un QTE continuo.
Poi Dio: South Park, il gioco. Con Gesù nel party che imbraccia un lanciarazzi. È il punto più alto della fiera, lacrime virili. Deve averla presa bene anche Usher che, per festeggiare un po', inscena una coreografia piena di gnocca che balla. È festa: tutti ci alziamo dal divano e ci facciamo contagiare dal ritmo gaio del nostro amico Ush.
Chiusura con COD che, per tenere fede al suo motto ("The future is black") ci annoia con altri coltelli ed esplosioni. Bravi. Bis. Mavaffancu'.


Vai così: EA inizia parlando di Dead Space 3. Si spara in coop. Perché evidentemente hanno rosicato del fatto che l'ho definito il Resident Evil della nuova generazione e hanno reso tutto più action. Bella lì. Grazie. Speriamo bene, da quello che hanno mostrato sembra solo un gran casino. Del resto di EA non ci frega una ceppalonia. Davvero, sonno imperituro. Però in Crysis 3 c'è l'arco, si prende a coltellate la gente e ci sono le esplosioni.
Meglio, molto meglio, Ubisoft. Intanto perché inizia con donne danzanti in abiti succinti, ed è già amore, ma sopratutto perché poi ti spara un gameplay di Farcry 3 che parte con una con le zizze di fuori e continua con una serie di coltellate, di frecce scagliate con precisione estrema ed esplosioni. Boom!
Spottone al WiiU: un Rayman, scivolizioso e Zombi U. Sì, il nome fa ridere tantissimo. Zombi U. Fa ridere sempre meno dell'idea di realizzare un FPS con gli zombie in una generazione in cui di FPS con gli Zombie ne abbiamo giocati dodicimila.
Parte il treno di Assassin's Creed 3 che è bellino, come tutti i precedenti solo che, per mettersi al pari con gli altri, hanno aggiunto gli archi, i coltelli e le esplosioni. Quindi, finalmente, una sorpresa: Watch Dogs che pare un po' Matrix ed è decisamente interessante, e mi bagnerei anche le mutande se non conoscessi Ubisoft e la loro maestria nel venderti qualcosa prima del tempo.


Sono le tre di notte. Il sonno scorre potente in noi (non è vero: siamo stati su chatroulette a cercare tette e trovare tutt'altro per almeno un'ora). Sony le tette ce le mostra -quasi- subito: David Cage presenta il nuovo progetto di Quantic Dream: Beyond, starring Ellen Page. Sono lì che corro per tutta casa mentre un piccolo frammento del gioco scorre sullo schermo e Cage spiega che sarà un'avventura un po' cialtrona alla Fahrenheit. E che di Supersayan ne nasce uno ogni mille anni. Bestemmio sonoramente e incrocio le dita perché con Heavy Rain mi pare avessero imparato e invece no. Speriamo più in una roba alla Carrie che non alla Indigo Prophecy, ecco.
Per stemperare i toni, mostrano quella stronzata di merda dello Smash Bros made in Sony. Grasse risate per gente che crede di poter fare un gioco del genere utilizzando come personaggio iconico Sly Racoon.
Botta sul grugno: alle quattro di notte Sony attacca un pippone su un libro magico grazie al quale, se sei un ciccione con scarsa abilità motoria nelle mani, puoi tracciare magie orribili. Un tempo infinitamente lungo dedicato a questa puttanata ci spinge lentamente nelle accoglienti braccia del sonno. Almeno fino alla presentazione del nuovo God of War, buttata lì in modo poco convincente. Ed è un peccato: la meccanica del tempo che si ferma e si riavvolge potrebbe aggiungere quel tanto che basta al gameplay per rinnovarsi un po'.
Chiusura con quello che ci si aspettava tutti: The Last of Us. Sarò sincero, mi aspettavo qualcosa di più cupo, di più d'atmosfera. Lo spezzone che è stato mostrato ricorda troppo, nei toni, nei meccanismi, nei movimenti di camera, Uncharted. Ed è un male. Inoltre dava la sensazione di essere scriptato fino al midollo. D'altro canto quello che succedeva in quei cinque minuti era assolutamente esaltante, figo, a tratti addirittura spettacolare. Non è il The Last of Us che avrei voluto (anche perché la protagonista non somiglia più così tanto a Ellen Page), ma sembra comunque un prodotto di qualità. Con coltelli ed esplosioni. Sperando che introducano pure un arco, che altrimenti ciao proprio.
E uscimmo a riveder le stelle. Solo che era l'alba. Quindi, il sonno.

6 commenti:

  1. Nonononono, aspetta, hai dimenticato DUE COSE FONDAMENTALI che fanno di Black Ops 2 un titolo da day-one.
    1: C'è una torretta automatica, nel senso che devi aspettare senza far nulla e fa esplodere tutto
    2: c'è il fucile che spara attraverso i piloni di calcestruzzo armato di un ponte.
    E cazzo.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. LOL è vero, sembra che ogni gioco adesso sia pieno di archi, coltelli ed esplosioni!

    Comunque io l'ho sempre detto che Cage è un cazzone... al suo prossimo gioco chiedo una cosa: una sceneggiatura senza buchi formato Giuliano Ferrara...

    RispondiElimina
  4. Resident Evil 6: e fu subito amore. Quanto potrò attendere l'uscita solo il supremo lo sa! Delusione per COD, mi tocca ammetterlo, dimostrazione sciapa e poco convincente, troppo futuristico, poco innovativo, spero solo che hanno preso il pezzo peggiore del gioco altrimenti sarà una sofferenza T_T Per quanto riguarda Dead Space 3 non mi ha colpito, non è più un survival horror, pure questo punta tutto sull'azione da quel che si è visto in quei pochi minuti, peccato, ci speravo almeno in questo titolo! Però invece, un titolo che mi ha entusiasmato e non avrei mai pensato, è il buon Devil May Cry, stracoattissimo come deve essere! Speriamo in bene!!

    RispondiElimina
  5. Schifato da questo E3, le cose interessanti sono state pochissime e non hanno neanche citato GTA V. Il resto è stato tutto un copia-incolla-mixa da altri giochi per crearne un altro: fantasia 0. Mai più E3.
    Quelli che mi hanno colpito di più sono state le tre novità: Watch Dogs sembra molto carino anche se ho paura sia monotono, The Last of Us sarà (imho) il goty 2013 e infine Beyond che non mi ha convinto molto ma mi fido di Cage.
    Il resto sono tutti upgrade dei vecchi titoli con qualche scopiazzata ma quasi tutti da prendere: Halo 4 sempre uguale ma è Halo, Tomb "Uncharted" Raider, Dead "of War" Space 3, Assassin's Creed 3 con sempre i stessi difetti, GOW con il multi inutile, DMC con Dante minchione ma carino e "Ninja Gaiden" Rising.
    In tutto questo neanche un trailer di GTA V, Bioshock Infinite e FFXIII Versus, che miseria..

    RispondiElimina

Condividi!