giovedì 29 novembre 2012

Assassin's Creed 3 - Una cosa ma fatta bene. Proprio.


Quando uscì il primo Assassin's Creed tutti a dire che era bello ma vuoto, senza niente da fare, un giocattolone inutile. La cosa deve avere ferito così tanto gli sviluppatori che, guardandosi negli occhi umidi di lacrime, si sono stretti in una promessa solenne: mai più. Quattro capitoli dopo, giocando ad Assassin's Creed 3, si avverte tutto il peso di quella promessa.
Premetto di non averlo ancora portato a termine, ma di essere arrivato comunque ben oltre la metà del gioco. Gioco che ha bisogno di un numero di ore imbarazzanti prima di accennare anche solo timidamente a qualche passetto emozionante. Assassin's Creed 3 ha, per i miei gusti, tutta una serie di problemi che i giovini di Ubisoft dovrebbero tentare di risolvere. Pena: l'esplosione del gioco per indigestione. [...]

lunedì 26 novembre 2012

La leggenda del vento - Stephen King; "Il mondo ha un titolo e c'è sempre una fine"


Premetto: per me La Torre Nera è LA saga fantasy per eccellenza. Senza dilungarmi troppo sullo sperticare lodi in una saga che ormai conoscono pure i sassi, dico solo che, per quanto mi riguarda, mescolare il post-apocalittico, al western, al fantasy e abbondare con i riferimenti pop (compresi quelli alle altre opere del Re), è una ricetta perfetta. Sono talmente affezionato all'opera (e l'ho studiata allo sfinimento qualche anno fa) che l'idea di un romanzo aggiuntivo che si inserisse tra il quarto e il quinto libro - i due meno riusciti, per quanto mi riguarda - suonava come una stonatura. Nonostante questo ho comprato all'uscita, un paio di settimane fa, La leggenda del vento con grandi, inevitabili, aspettative. D'altronde succede sempre quando compri un libro scritto da uno dei tuoi autori preferiti, no? [...]

venerdì 23 novembre 2012

I primi numeri di Before Watchmen (e ancora più before)


Per me, Watchmen è il miglior fumetto (graphic novel, serie a fumetti, miniserie, romanzo illustrato, comunque vogliate chiamarla) della storia. Non di quelle vittorie un po' così che vedi consumarsi al fotofinish,: Watchmen è di gran lunga il miglior fumetto della storia. Nonché una delle poche cose che ho riletto fino all'esaurimento (odio la pratica del rileggere). Si può dire che Watchmen, per me, abbia assunto col tempo delle tinte quasi religiose (e d'altronde è scritto dal grande autoproclamato stregone nero di sthokazz di quel frescone di Alan Moore). Per questo, quando a Lucca ho intravisto l'edizione col cofanetto da collezione di Before Watchmen, capite che è stato uno choc al pari che trovarsi davanti Before Budda o Before Gesù Cristo o Before l'alienodiscientologylà. Piansi lacrime amare e maledii il mondo, ma resistetti al canto della sirena.
La scorsa settimana, di fronte al numero uno delle miniserie dedicate al Comico, a Silk Spectre e a Night Owl, ho capitolato. Da vero uomo, però. Ma facciamo un salto indietro: torniamo al duemilaotto. [...]

giovedì 22 novembre 2012

The Walking Dead è il mio videogioco dell'anno


Quando è uscito il primo capitolo non ci avrei scommesso sopra due euro. Ero piuttosto deluso dalla serie TV (che non aveva nemmeno il ritmo di quella di adesso, era una vera e propria fetecchia, diciamocelo), innamorato pazzo della serie a fumetti che però vive del suo autore fuoriclasse, dubbioso per la scelta dei TellTale che venivano da Jurassic Park - The Game, tutt'altro che una scommessa vinta. Ero pronto all'ennesimo stupro di una storia che adoravo per i suoi mille risvolti umani, per quella capacità di raccontare qualcosa che difficilmente leggi in una serie a fumetti. Le possibilità che uscisse fuori qualcosa di decente erano minime. Le possibilità che uscisse fuori qualcosa che rendesse giustizia al lavoro di Kirkman, praticamente zero. [...]

mercoledì 21 novembre 2012

La demo di DMC - Tu sei il figlio di quel **** di Sparda e quella **** della sua donna!


Scusateci l'assenza prolungata, ma qua preparavamo un esame universitario. Un esame che m'è scoppiato in faccia, tanto era carico. Quindi passiamo alle cose più piacevoli, che è meglio.
È uscita ieri la demo di DMC - Devil may cry, ultimo capitolo della saga col giovane Dante, questa volta con i capelli tinti di nero e il destino in mano a uno studio occidentale. Uno studio occidentale che, nel suo precedente action, s'era dimenticato di inserire i salti, s'era dimenticato.
Questo DMC bistrattato da tutti, ché ora Dante è un ragazzetto tamarro e invece prima, col suo capello scalato bianco e il giaccone di pelle rossa sul petto nudo, era un lord inglese. Questo DMC che, non lo nascondo, ho in simpatia proprio perché già condannato.  [...]

venerdì 16 novembre 2012

Halo 4 - Togliamoci il dente e parliamone con calma


Allora, su, forza, che ho rimandato troppo a lungo. Il fatto è che ogni volta che esce un Halo non so mai che scrivere. In parte mi rendo conto di essere una specie di esaltato per la serie di Halo (anche se ODST mi ha massacrato le gonadi), in parte perché diventa in breve il gioco più chiacchierato del mondo. E poi che puoi scrivere di Halo che non sia ancora stato scritto delle mille iterazioni precedenti del brand? [...]

giovedì 15 novembre 2012

L'attacco dei giganti di Hajime Isayama (più facile no?)


Ogni tanto provo a dare fiducia a un manga che non conosco ma di cui sento parlare bene. L'Attacco dei giganti è stato proprio uno di questi casi: un salto nel buio, perché dietro non c'era nessun nome famoso e perché il tratto, così a occhio, mi provocava movimenti intestinali. Però tutti lì a dire: che bello, che bello! e allora, via, l'ho preso. Che tanto, abituato alle edizioni ultra deluxe a quindici euro con le pagine bianchissime lavate con Perlana, i quattro euro a volume de L'Attacco dei giganti sono un nonnulla. [...]

mercoledì 14 novembre 2012

Il fight club del libro: "Noi non ve lo permetteremo"


Dopo qualche settimana d'assenza torna il fight club del libro, la rubrica dove scrivo due robe su ciò che ho letto nei giorni trascorsi. Lasciatemi essere felice perché proprio ieri è uscito il nuovo libro di Stephen King, che ho acquistato subito e che ha sospinto la lettura di Neanche gli Dei verso un finale che è arrivato con un po' di difficoltà. Gioia! Evviva il Re. Per il resto, questa è una tripletta completamente dedicata alla fantascienza, con una riscoperta in grande stile di Philippone Dick, e quelli che secondo me sono i suoi due migliori libri che ho letto, e Asimov. [...]

martedì 13 novembre 2012

La profezia dell'armadillo e Un Polpo alla gola, di Zerocalcare


Grazie al simpatico e generoso Ennio Spione (gli linko pure il blog, va) ho avuto la possibilità di leggere questi due libri a fumetti che altrimenti avrei avuto difficoltà a reperire. Sì, perché La Profezia dell'armadillo e Un Polpo alla gola sono andati esauritissimi ovunque. Roba davvero da stringere la mano al buon Zerocalcare che con tanto talento e il merito di non aver sbagliato nemmeno un colpo, è riuscito nel miracolo di arrivare in testa alle classifiche di vendita perfino di Amazon. Con un libro a fumetti. Mecojoni, compa'.
Ma i due libri meritano davvero tanto successo? Sì, assolutamente. [...]

lunedì 12 novembre 2012

Halo 4 - La famiglia Prometeici


*Halo 4 - La famiglia Prometeici, è un breve raccontino delle primissime ore del gioco. Se non volete sapere nulla di quello che succede all'inizio dell'avventura, allora evitate di leggere. Di Halo 4 ne riparliamo bene tra qualche giorno, quando avrò spolpato per bene anche la modalità leggendario!*

"Chief".
La mia sveglia ha le tette. Questo migliora, anche se di poco, il trauma del risveglio. Cortana mi guarda dall'altra parte del vetro. Devo dire che il tempo l'ha resa più bella. Quando me l'hanno data girava ancora su Windows 98 ed era un mezzo sgorbio. Ora potrebbe finire sul paginone centrale di Playboy... se esistesse una sezione dedicata alle I.A. supersexy. Dovrei proporlo.
Guarda, mi dice, che hai dormito quattro anni e spicci, il sonno perso dovresti averlo recuperato alla grande, e poi c'è qualcuno che sta grufolando nell'astronave, ché già c'abbiamo due spicci per colpa della crisi, vedi che ci fregano pure quelli. Alza lo sguardo, tira la leva e andiamo, forza. [...]

venerdì 9 novembre 2012

Allen - nello spazio nessuno può sentirti ridere


Cito nel titolo il gioco di parole dell'introduzione di Allen, a cura di Andrea Plazi, solo perché è la linea più azzeccata (ma anche più banale) che si poteva trovare per questa ennesima parodia del genio Ortolani.
Allen, acquistato a Lucca (seguiranno settimana prossima La profezia dell'armadillo e Un polpo alla gola di Zerocalcare e L'attacco dei giganti di Isayama) e letto nel giro di due mattinate post-studio intenso, è probabilmente il fumetto con cui ho riso di più in tutta la mia vita. Una perla. [...]

mercoledì 7 novembre 2012

Knights of Pen & Paper - Tira 'sto dado!


Prima vi devo raccontare una roba non tanto bella che ho fatto ieri. Succede che domenica è il mio compleanno, e che avevo deciso di farmi regalare Halo 4 dai miei amici. Succede anche che questi manigoldi, le loro copie, le hanno prese ieri e, tra foto su Facebook, aggiornamenti di stato, sfottò via SMS e dal vivo, ho rosicato tanto. Tantissimo. Così tanto che sono uscito e l'ho comprato. Ecco. L'ho fatto.
In attesa di un post corposo su Halo 4 (con tanto di storiella come è stato per Dishonored), parliamo di un giochino su iOS che mi ha tolto il sonno: Knights of Pen & Paper, che è tipo l'idea del secolo: un gioco di ruolo in cui fai il giocatore e il master. BAM, un sogno che si avvera. [...]

lunedì 5 novembre 2012

The Walking Dead 13- Il confine Superato + La Storia di Michonne [No spoiler]


Per la serie: "Robe che ho comprato a Lucca Comics" (poche parole per descrivere i due giorni di permanenza nella fiera del fumetto più grande in Italia: un casino di gente, un tempo perennemente minaccioso, Panini che aveva finito ogni cazzo di fumetto, assassini targati Ubisoft ovunque), parliamo un attimo del tredicesimo volume di The Walking Dead. La serie a fumetti ormai l'ho consigliata a chiunque: tutti quelli che conosco, tutti quelli che non conosco, tutta la gente che mi parla della serie TV, tutta la gente che mi parla di fumetti o videogiochi (anche perché, tanto per ricordare, il videogioco di TWD è fantastico), tra un po' pure a mia madre e mio padre. L'unico inconveniente di quella che rimane la serie che leggo con più piacere, è che l'uscita dei volumi avviene seguendo il rigorosissimo ordine di quandocazzocepare. In occasione di Lucca, SaldaPress, ha presentato il volume numero tredici e un piccolo spillato con La Storia di Michonne, una quindicina di paginette che raccontano del passato del personaggio più tosto della serie. In quanto segue non ci sono spoiler del tredicesimo volume. Degli altri volumi sì, perché altrimenti stavamo qui a fare gli occhi neri ai panda. [...]

giovedì 1 novembre 2012

REC 3 - il film che ho visto ad Halloween


Dovevo andare a vedere Silent Hill 3D ma la pioggia ha detto di no. Devo dire che ci si è messo anche il fatto che lo danno solo in 3D e spendere dodici (dodici! a dirlo non ci si crede) euro per quella che sicuramente è una boiata non è molto allettante. Però, rimasto a casa, mi sono fatto mandare dallo zio americano spagnolo, l'ultimo capitolo della saga di REC. C'è da dire che il primo era davvero bello bello, e che il secondo era davvero brutto brutto. Sul terzo, diretto da Paco Plaza, senza Balaguerò (che sembra un verbo coniugato al futuro semplice), avevo aspettative bassissime. [...]

Condividi!