lunedì 31 dicembre 2012

Stanley Kubrick e me - Di Filippo Ulivieri e Emilio D'alessandro (plus auguri di buon anno)


Vorrei utilizzare questo post di fine anno per ringraziare tutti gli amici che hanno frequentato il blog, siete stati -e siete- il motore che manda avanti questo progetto, e poi per raccontarvi di un libro che mi sono regalato per Natale e che ho ho letto voracissimamente in questi giorni.
Non vi nascondo che è un periodo in cui la passione del cinema s'è accesa forte e ne sto approfittando per fagocitare film a ritmo sostenuto e per leggere libri sull'argomento.
Questo Stanley Kubrick e me mi ha incuriosito da subito, sia perché ho una venerazione speciale per Kubrick, sia perché la storia di Emilio D'Alessandro sembrava incredibile: un ragazzo che dalla ciociaria italiana diventa l'assistente personale (e il miglior amico) di uno dei registi più grandi della storia. [...]

lunedì 24 dicembre 2012

Paper Mario Sticker Star - Come rovinare il Natale a un bambino di ventisei anni


Sì, ci si era salutati nello scorso post e ci si era augurati un buon Natale con tanto di abbracci. Questo post è un po' come quella pubblicità del Mon Chéri col tipo che torna a prendere le chiavi, si mangia l'ultimo cioccolatino e devasta una famiglia, però dovevo scriverlo. Poi alla fine ci salutiamo ancora una volta.
Capita che una persona compri una console perché aspetta l'arrivo di un gioco, no? Capita, nel senso che a ogni giocatore è successa una cosa simile. A me è successo recentemente con il 3DS e Paper Mario: atteso per mesi, desiderato e ricercato, Sticker Star era IL gioco per Nintendo 3DS secondo chi vi scrive. Poi, finalmente, i primi giorni di questo dicembre funesto, segnato dalle ombre scure dei maya, finalmente il gioco è uscito nei negozi. Il pollo qui presente l'ha acquistato, nonostante tutti i campanelli di allarme che le recensioni internazionali avevano scatenato (se ne parlava in maniera sospettosamente simile a quel modo un po' viscido utilizzato per New Super Mario Bros 2). Il risultato? Un disastro.

giovedì 20 dicembre 2012

I cazzi vostri: le (folli) tag di ricerca con cui arrivate sul blog (tredicesima puntata)


Torna, a grande richiesta del pubblico, la rubrica che ha cambiato la faccia di internet. La rubrica che ha svelato al mondo che, in fondo in fondo, cerchiamo tutti su Google cazzi, culi e tette, oltre che una serie di domande esistenziali che nemmeno Gigione.
I cazzi vostri è la rubrica nella quale si analizzano i tag di ricerca tramite i quali la gente comune finisce, chissà come cazzo di come, su Panino al Salame. Tag di ricerca veri, perché c'è davvero gente che cerca queste robe su Google. Tenetevi forte, perché questa puntata rimarrà nelle vostre menti così tanto da farvi dimenticare l'imminente fine del mondo.
A proposito, se non dovessimo sentirci prima di lunedì, un buon Natale a tutti, cari lettori, non vi perdete la replica di Una poltrona per due. [...]

martedì 18 dicembre 2012

Il fight club del libro - Ritorno al grande sonno


Che è l'abbiocco cosmico che mi sono beccato da un po' di tempo a questa parte. Un periodo di apatia generale per quasi tutto. Proprio non ci siamo, amici. Guarirà con l'atmosfera magica del Natale? Si spera. Nel frattempo sto guardando un numero indecente di film al giorno e sto scrivendo un altro romanzo che, speriamo, vedrà la luce nei primi mesi del prossimo anno. Vogliamo crederci.
La lettura procede anche questa a rilento, complice anche qui lo stordimento sensoriale di cui sono vittima, però ancora procede con un ritmo decente. [...]

lunedì 17 dicembre 2012

Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato: come li riempiamo tre film? (contiene spoiler)


(Ci sono gli spoiler!)
Come li riempiamo tre film?

Ma devono essere per forza tre? Dico, guarda che per riempirne tre dobbiamo inventare proprio un sacco di roba e, non lo so, usare i mezzucci più grevi che uno sceneggiatore potrebbe mai utilizzare. Guarda che bisogna andare a pescare dalle appendici e...

Pesca da dove ti pare, anche da Shrek se necessario, ma qua dobbiamo sbigliettà, dobbiamo fa' i soldi. E poi lo sai che se fai una roba fantasy e non è una trilogia sei un povero sfigato, no? No, dimmi, ci vogliamo far parlare dietro perché stiamo tirando fuori meno di nove ore da un libro facile facile di trecento pagine?

mercoledì 12 dicembre 2012

Far Cry 3 - Turista fai da te


Far Cry 2 era il male. Voglio urlarlo al mondo perché è giusto così. L'ho comprato e restituito nel giro di una giornata dopo aver preso l'autobus in un videogioco. L'autobus. In. Un. Videogioco. Roba che io pur di non prendere i mezzi nella mia vita sarei capace di farmi investire e farmi scarrozzare da un'ambulanza in giro per Roma. L'ho preso come un affronto personale, ecco.
Far Cry 3, forte di una raddrizzata al tiro, mi ha convinto da subito, con quei paesaggi da cartolina, l'assenza dei mostri (dai, i mostri, sul primo Far Cry, echeccazzo) e la veste grafica che spacca il culto, mi ha convinto a dargli un'occasione. E dai, che ho fatto davvero bene. [...]

venerdì 7 dicembre 2012

Ni No Kuni: La minaccia della strega cinerea - La demo (col Magico Lucciconio)


Bisogna mettere le mani avanti e dire che io di questo Ni No Kuni non ne sento il bisogno. Così, tanto per chiarire le cose, che per me l'era d'oro dei jrpg è finita da un pezzo. Posto questo, c'è da dire che la collaborazione di Level 5 (praticamente tra le poche software house a produrre ancora jrpg di qualità e il Professore più simpatico della storia) e Studio Ghibli (dai, li conosciamo tutti: Totoro, Il castello errante di Howl, La città incantata e via dicendo) è quantomeno interessante ed eleva Ni No Kuni dalla matassa dell'anonimato. Ora, Sony, simpatica, s'è data affanno per preparare una versione dimostrativa del gioco che uscirà a fine Gennaio in esclusiva sulla sua console. E io quella demo, sotto invito dei magici amici della pagina Facebook di Panino al Salame, l'ho provata giusto poco fa. [...]

mercoledì 5 dicembre 2012

Now Playing - Primordia e The Walking Dead Assault


Ne ho scritto su altri lidi, ma mi dispiaceva non parlarne anche su Panino, perché sono titoli che meritano di essere segnalati anche qua, a casa mia. Quindi diciamo che posso inaugurare questa simpatica rubrichetta nella quale scrivere all'acqua di rose i giochi che ho giocato ma che, per motivi molto vicini a: "sono dieci volte che ne scrivo non ne posso più", non troverebbero uno spazio adeguato. Protagonisti di oggi sono Primordia, la nuova avventura grafica dei Wadjet Eye games, e The Walking Dead Assault, l'ennesima iterazione dell'avventura di Rick e soci, questa volta sbarcati su iPhone e iPad. [...]

martedì 4 dicembre 2012

The Walking D(h)ead(shot) - il mid season finale


Oh, finalmente riesco a parlare di questo finale di metà stagione. Un finale che: ciao a tutti ci vediamo a febbraio, tanto chissene se vi molliamo in mezzo a una situazione nella quale dovrebbe essere un reato interrompere la puntata per una settimana, figurati per tre mesi. Un finale che è bello ma che allo stesso tempo, per chi come me ama il fumetto, è fin troppo edulcorato pur rimanendo un troiaio di violenza e cattiveria. Un finale che dobbiamo riempire novanta mesi di programmazione con sedici puntate.
Ma non ve lo ricordate quando le serie duravano ventiquattro episodi senza pause? Galeotto fu lo sciopero degli sceneggiatori di qualche anno fa. [...]

Condividi!