lunedì 23 settembre 2013

Un antidoto contro la solitudine; Di carne e di nulla - David Foster Wallace


Qualche giorno fa ricorreva l'infame anniversario della morte di David Foster Wallace. Minimum fax e Einaudi, golose verso l'autore di culto e abbastanza scaltre da non perdere l'occasione di commemorare (leggi: spremere il tubetto Foster Wallace), hanno approfittato per pubblicare due libri: Un antidoto contro la solitudine (minimum fax), ossia una raccolta di interviste, e Di carne e di nulla (Einaudi), ossia il rimasuglio di un tubetto che non è più lecito spremere. Il qui presente, che è abbastanza un fan sfegatato di Wallace, tanto da aver letto più o meno tutto quello che è stato pubblicato in Italia, è stato ovviamente preso all'amo dai saggi pescatori delle due case editrici. Ho comprato e letto i libri, quanto segue è quello che penso. [...]

martedì 10 settembre 2013

Il fight club del libro - mi bacerà e il mio naso e il mio nome non conteranno più nulla


L'estate se ne va. Mentre scrivo queste righe, fuori dalla mia finestra un temporale si prepara a prendere a schiaffoni le calde giornate appena trascorse. Per fortuna: io odio l'estate. L'unica cosa che mi mancherà saranno i pomeriggi spesi a leggere. Che poi comunque è una cosa che faccio anche d'inverno, quindi a ragion veduta non mi mancherà niente dell'estate. Ah, sì: il cocomero. Se trovassero un modo per coltivare dei buoni cocomeri anche d'inverno allora tra me e l'estate sarebbe una rottura definitiva.
Comunque, tornando a noi, negli ultimi giorni in cui non ci siamo sentiti ho finito di leggere un paio di libri, prima che Minimum Fax e Einaudi si ricordassero di poter spremere ancora una volta la memoria di D.F.Wallace facendo uscire due libri postumi (uno di interviste, che sto leggendo, e uno di saggi) proprio in questi giorni. [...]

Condividi!