venerdì 15 luglio 2011

Harry Potter I Doni Della morte, Parte 2: La famiglia è sempre la ...


Ah no, quello era un altro "parte 2" famoso.
Harry potter. Tutto finisce, recita la locandina, ispirando subito una selvaggia grattata di palle. Come se l'immagine di Harry, Ron ed Hermione (giuro che non mi sto toccando mentre scrivo il suo nome, bhe, oddio, un po' sì), semi massacrati e col sangue incrostato sulla faccia (sangue incrostato sulla faccia che è una presenza fissa nel film, il vero protagonista), non bastassero a restituire la sensazione di catastrofe imminente. E allora via, a guardare questo film, di cui io ho letto il libro ormai troppi anni fa e di cui ricordo scene random e frammenti di discorsi, probabilmente mescolati con altra roba. Forse è per questo che m'è sembrato così fedele al libro. [...]



HP: i doni della morte 2 è un film all'insegna di tre cose ben distinte:

-Prima e assolutamente più importante: Emma Watson bagnata (acqua, sigh), costantemente.
-Harry Potter con la barba ma lo stesso doppiatore di quand'era bambino.
-Quello seduto dietro a noi che ha commentato qualsiasi cosa.

Iniziamo con la prima cosa, che sicuramente è il motivo principale per il quale tutti vanno a vedere il film. Perlomeno per me è così, visto che il libro l'ho letto e so già quello che succede.
Emma Watson.

Non accetterò mai il fatto che ti sei tagliata i capelli.

Bisogna dirlo: Passai tutta la lettura dell'ultimo libro, tra compagni che morivano, protagonisti che ci lasciavano le penne, maghetti che stramazzavano al suolo senza vita, a sperare -ardentemente- che Hermione non morisse. Giurai e spergiurai che se qualcosa fosse successo a Hermione avrei odiato per tutto il resto della mia vita la saga di Harry Potter. L'avrei denigrata, insultata, sconsigliata e bruciata nelle fiamme dell'inferno, guardandola bruciare mentre scrivevo un'accorata mail di protesta a quella tipetta sadica della Rowling. Fortunatamente la bella Hermione (mi piace pensare grazie a me) esce indenne da quella mattanza finale. Quindi ho affrontato il film in maniera più pacata, per niente preoccupato della salute di Emma, potendomi concentrare su di lei come persona e non come personaggio.

BEST EVER: La parte in cui plana a terra, toccando dolcemente il suolo, con la scollatura del vestito a favore di telecamera. E, ovviamente, fradicia per via della cascata staminchia della Gringott. Standing Ovation.


Dicevamo del doppiatore di Harry.
Queste sono cose che fanno male allo sport: vedere Daniele Redcliff con quella barbetta, i sopracciclioni, e quella faccia da povero immigrato in cerca di visto ti restituisce il giusto feeling: "Wa, ma è diventato grande. Me lo ricordo piccolo piccolo, con i capelli a caschetto e la voce..." La voce è sempre quella.
Cioè un doppiatore eunuco, a metà strada tra l'irreprensibile Enzo Ghinazzi in arte Pupo e il doppiatore di Goku in Dragon Ball. E sentire parlare Potter è una cosa che va bene fintanto che lo si immagina con 4-5 anni di meno. Dopodiché è grottesco.
Stesso discorso, ma ovviamente molto meno importante, per Paciock: anche lui diventato un cristone di due metri, con la barba ma sempre con la stessa voce da ragazzino senza peli sul pube.


Tre: il tipo dietro noi.
Premessa: Noi eravamo nella penultima fila, quindi un posto anche buono che ci siamo dovuti aggiudicare qualche giorno prima. Questo grandissimo esponente di quell'antica razza fatta di uomini per metà esseri umani e per metà membri, era dietro di noi. Ultima fila. La creme della creme. Proprio che devi prenotarla un anno prima. Bravo! Bene!
Purtroppo questo simpatico omino con la maglietta blu e gli occhiali bianchi con la montatura "Mughini" era affetto da quell'antica e meravigliosa malattia che non gli permette di vedere un film senza commentare QUALSIASI CAZZO DI COSA APPARISSE SULLO SCHERMO. E con qualsiasi intendo QUALSIASI.
Lasciando da parte commenti puerili e assolutamente calzanti come "E' finito al CTO" oppure "A Paciock sei n'infame" oppure "Ammazza, stai a rosicà", il nostro gran bel amico abbronzato e assolutamente simpatico che, probabilmente purtroppo, non arriverà a vedere un altro giorno per via delle maledizioni che gli sono state rivolte dalla nostra fila e da quella davanti, è stato in grado di superare qualsiasi barriera del rompicoglioni medio, portandosi agilmente in vantaggio in tre punti assolutamente fuori parametro:

- E' riuscito a commentare l'intervallo. Urlando "AO L'INTERVALLO!" nel momento in cui la scritta è apparsa a schermo, come se il resto della sala fosse stato colto da un improvviso e quantomai singolare attacco di analfabetismo e si stesse chiedendo cosa fossero quei simboli sullo schermo, quale messaggio oscuro volessero comunicare.

- E' riuscito a commentare uno "schermo nero con scritta che non vi dico per non spoilerare", urlando: "AO MA CHE CONTINUA?"

-Infine, superando ogni record precedentemente registrato, è riuscito a COMMENTARE I TITOLI DI CODA, e in particolare il nome del regista. A quel punto eravamo tutti in piedi ad applaudirlo.

In finale, su questo amico ciarliero, voglio solo riportare che la ragazza del tipo, evidentemente sfinita dai commenti del simpatico mangiam...orte con cui ha deciso amorevolmente di condividere il suo tempo, se n'è uscita con un elegante ma quantomai appropriato: "Amò, basta, hai rotto il cazzo".
E quando te lo dice la ragazza tua, pensa chi sei.

Harry co sto peletto e la sua voce da eunuco. Emma... aaah, Emma *__* (Ron sei un figo)

Per il resto del film non sto qua a dirvi di andarlo a vedere o no, se avete visto i film precedenti ormai non si tratta più di una scelta quanto di un obbligo. C'è da dire che la qualità è buona, la fedeltà col libro pure, si intravedono le tette di Emma Watson e la voce di Potter da fastidio solo nel tempo in cui la si riesce ad accettarla. La storia è bella, bellissima, ma tanto lo sapevamo già. Grande sfoggio di effetti speciali e un gusto spiccatamente amorevole per i pizzoni.
In più, ciliegina sulla torta, quella testa di cazzo di Hagrid appare solo per pochi minuti.
Meglio di così?

7 commenti:

  1. Voglio vederlo pure ioooo D: preferibilmente senza il tipo con l'occhialetto alla Mughini X°D ma d'altronde in ogni film deve esserci il rompipalle della situazione lol
    Bè vedrò quando andarmi a vedere Hermio..emm HP che con quel peletto da porno divo anni 70 non si può proprio vedere

    RispondiElimina
  2. Al classico tipo rompicoglioni che si siede sempre dietro di me ormai C'ho fatto il callo...

    Comunque, sinceramente, a me la saga di Harry Potter non è mai piaciuta, ho letto i primi due libri e visto i primi 3 film, ma boh non ci ho trovo niente... ma soprattutto devo dire che pure Emma Watson non mi attizza più di tanto, mi sembra una ragazza normalissima...

    P.S.
    ma nel tuo cinema fanno l'intervallo? Da me non esiste più da quando avevo 10 anni credo.

    RispondiElimina
  3. Condivido, come ben sai, carissimo. Il signor regista aveav tutto un suo gusto che ha voluto esprimere sul wet boobs in uniform e che a noi ha fatto immenso piacere.
    Il resto del film abbastanza piacevole, decisamente sopra alcuni altri della saga.

    RispondiElimina
  4. Allora, intanto Sig è giusto che tu abbia il Mughini, quindi al massimo io vengo e mi siedo dietro di te per parlare tutto il tempo.

    Emanué, l'uscita su Harry Potter te la perdono, quella su Emma non posso proprio. Mi butto sul letto ad abbracciare il cuscino e piangere forte, maledicendo il tuo nome sìsì.

    PS:
    Solo da un mese e solo quando sanno che la sala è piena e possono fare un sacco di soldi. Tra l'altro quello di Harry Potter sarà durato forse 40 secondi. Il tempo per far urlare Mughini e poi hanno ricominciato.

    RispondiElimina
  5. Come si farebbe senza il tizio dietro che commenta tutto? D'altronde ero anch'io uno di loro (fino a 13/14 anni eh, poi son cresciuto) e quando d'estate si va con la combriccola a vedere film di merda con la sala vuota perchè non si sa cosa fare (e c'è l'aria condizionata) le battutine e le osservazioni idiote sono sempre la parte migliore della giornata.

    Anyways, di HP sono arrivato a leggere il 5° libro e vedere il 6° film, ma... mboh, non mi attira più di tanto. O meglio, proprio per nulla. Hermione mi è stata sempre sulle palle nei libri, ed anche se nei film Emma salva un po' la situazione col cevolo che spendo 10€ e passa solo per lei, quando basta google per vedere direttamente le scene interessanti risparmiandosi maghi evirati e stregoni con (leggi senza) naso da boxer falliti,

    RispondiElimina
  6. Non sò se sia stato o meno fedele al libro ma a me il film è abbastanza piaciuto. Erano 10 fottuti anni che aspettavo un Harry Potter dove se le diano di santa ragione e dopo l'enorme schifezza della I° parte avevo quasi perso le speranze.
    La cosa che mi ha colpito di più è stata la voce da schizzofrenico a random di "tu sai chi" che sfotteva quel bambino di HP X°D

    ps: il tizio dietro a noi a me non ha dato fastidio, sarà che anche noi molte volte facciamo la stessa cosa lol

    RispondiElimina

Condividi!