mercoledì 16 febbraio 2011

Il nuovo Steve Rogers


Capitan America è tornato. Ma anche no.
Cioè sì, ma invece no, perché Steve non ci pensa proprio a rivestirsi con la tutina e le alette in testa. No, guarda, che già gli hanno sparato e non se l'è passata tanto bene. E non se l'è passata bene davvero, visto che praticamente tutto l'universo Marvel credeva di aver seppellito il buon capitano (e solo loro ci credevano perché sfido a trovare un lettore, uno solo, di roba Marvel -o DC- che abbia creduto alla frottolosa storia della morte di Cap), e invece lui ti torna, nel pieno dei casini col signor Osborn, da qualche regione remota dello spazio tempo in cui era imprigionato. Una puttanata così grande che in confronto Avatar si merita il Pulitzer.

E quando torna, risolti i casini mondiali a base di menzogne, bugie e frottoline amorose, in quello splendido periodo in cui esistevano contemporaneamente due Capitan America (Steve e Bucky), che fa?
Lascia tutto in mano al suo fedele amico Bucky Barnes, che tanto quello la non c'ha mica dei cazzi più grandi di lui, no.
Bucky, ancora confuso su quale delle sue identità dovrà adottare. Mascherina banda bassottiana, arma da fuoco del soldato d'inverno e scudo di Cap. Poraccio...
Profilo di Bucky Barnes:
-Nome da gaio.
-Cognome da alcolizzato.
-Spalla -assolutamente inutile- adolescente di Cap, durante la seconda guerra mondiale. Che non ce lo butti un ragazzino in trincea?
-Quand'era in trincea aveva un costume da gaio. Rosso e blu, con la mascherina della banda bassotti.
-Muore (presumibilmente) insieme a Cap, durante una specie di missione suicida tipo: cavalca il razzo.
-Perde un braccio. Il sinistro: almeno il suo futuro da onanista è salvo.
-Viene addestrato dai russi (sempre evidentemente impegnati in opere di bene) come killer e tenuto per le palle sotto giogo mentale sia dal condizionamento mentale, sia grazie alla gnocca (Vedova Nera). Almeno il nome che gli viene assegnato è figo: Soldato D'inverno. E' un concetto che la mente non consideraaah...
-Si libera, scappa, viene redento, si mette in proprio.
-Prende momentaneamente il posto di Cap, quando quest'ultimo -non- muore tragicamente.
-Guida una moto, spara con le pistole. Non ha alcun superpotere se non un braccio bionico e un casino di problemi sul groppone.

Insomma, una persona che ha avuto più sfighe del vicino di casa di Masini, ma Steve Rogers gliene frega cazzi e gli dice chiaro e tondo: "Te sei voluto vestì da Capitan America per carnevale? Mo ci resti!"
E così, da oggi, Capitan America è ufficialmente Bucky.

Il nuovo costume super cool di Steve. Con tanto di strisce rosse dell'Adidas di lato.


Detto questo, che si mette a fare Steve Rogers? Vende frutta? Il tabaccaio? Il giornalaio? Il parrucchiere?
No. Visto che il posto di direttore della sicurezza di tutto il mondo evah era vacante (dopo che quel rincoglionito di Tony Stark era stato cacciato via a pedate, e Osborn è presumibilmente chissà dove a marcire in galera), Steve Rogers diventa un agente segreto chetupropriononpuoicapire.
Si veste con un nuovissimo costume super cool (mica scemo Steve, ha capito finalmente che quelle alette in testa erano una stronzata), ha una nuova testata tutta dedicata a lui ("Capitan America e i vendicatori segreti" qui in Italia, segna) e tira su, appunto, una squadra di Vendicatori segreti, attorniandosi di tette (prego agevolare immagini delle componenti femminili).

Vedova Nera.
Che poi sarebbe la ragazza di Bucky. E lavora a stretto contatto con Steve... Oh Dio mio...

Valkiria.
Bionda, occhi azzurri, poppe grandi e Asgardiana: un po' il sogno di ogni uomo
Sharon Carter.
Perdonate l'immagine un pò zingara ma non si è stati in grado di trovare di meglio.
Tra l'altro combinata così ricorda anche molto la cara Samus Aran. 

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi!