mercoledì 22 giugno 2011

Dreamland il film piùbello coi "pugni nelle mani"


Era sabato. Ero al cinema a vedere quella mezza sola di X-men, l'inizio (prego vedere post di ieri), e tutti i cartelloni pubblicitari posti nell'area che va dal parcheggio fino all'entrata vera e propria del cinema, sono tappezzati da questa locandina che vedete qua sopra. C'è sto tipo palestrato, c'è quest'altro che sembra un po' un incrocio tra Lino Banfi e Hulk, e una scritta: "Dreamland: La terra dei sogni". Cazzo. Che sarà? Sembra... uno di quei cartelloni super hyppanti che fanno per pubblicizzare gli incontri di boxe, no? Invece è un film.
Un film iperpubblicizzato dal cinema dove sono e questo un po' mi suggerisce di non venirci più in questo cinema quà. Passa un giorno prima che mi ricordi di cercare informazioni a proposito di questo Dreamland. Poi la scoperta del secolo [...]


Probabilmente tutti voi conoscete i trailer di Maccio Capatonda. C'è stato un periodo in cui andavano tantissimo e tutti a dire: "Ennio Annio" e tutti a dire: "Mobbastaveramente però" e tutti a dire: "Papà, voglio fare l'usciere". Perfetto, bene. Ridere. Tanto ridere, che Maccio è un figo assoluto.
C'è uno dei suoi trailer entrato nella storia della televisione mondiale. Il titolo è "Ahia ma sei scemo?". Prego, filmato:


Perfetto, ora che avete sghignazzato davanti all'idiozia voluta di questo trailer, potete spararvi in tutta tranquillità il trailer di "Dreamland: la terra dei sogni" e cercare le differenze:

Perfetto. Dai riprendetevi.
Dreamland, come avete potuto vedere, è questa storia di un bulletto che raccoglie il pizzo per i signori della mala e che poi, per redimersi comincia...a fare... il pugile... mi suona famigliare, dov'è che l'ho già sentita?
Vabè, originalità a parte (che è quello che devono aver pensato anche gli autori), Dreamland ti butta sul piatto, così, come se non fossero niente, attori del calibro di Ivano De Cristofaro, Diego Calzolari (il maestro Diego Calzolari), Gioia Orfei e nientepopodimeno che Franco Columbu.
Ora, su Franco Columbu si potrebbe aprire una parentesi infinita, parlando di come diventò una leggenda del bodybuilding mondiale sul finire degli anni 70, vincendo addirittura per due volte la competizione di Mr.Olympia e intrattenendo amicizie importanti come quella con Stallone e Schwarzenegger, ma non lo faremo perché sarebbe uscire fuori tema. Colombu, se non ve ne siete accorti dal trailer, non è più attore di un Costantino qualsiasi. Certo, c'ha la faccia simpatica e un cuore grande così ma, come dice a James, non ha ssssoldi. Ed è in ritardo coi pagamenti. Ed è pure un tipetto che parlava a Swarthzy in italiano, per dire.

Tre carriere da attori a confronto

James c'ha rabbia e Frank vuole mettergliela sotto contratto. Il problema è, come ci dice Rita Statte (zitta, suggerirei io), che James è stato tanto cattivo con Franco. Non scordiamocelo. Ma giustamente tutti hanno bisogno di una seconda opportunità, no?
E allora James, nel giro di cinque secondi di trailer, intraprende seicento lavori: meccanico con le moto, falegname e poi puggggile.
La voce fuori campo ci ricorda che il film scriverà una pagina di storia (pietosa) del cinema italo americano. Probabile, penso io, visto che il resto del libro è vuoto.
Be, insomma la storia pare decisa, no? No. Perché un secondo dopo qualcuno brucia la bottega di Frank. E chi è stato?
Stop. Tutti in piedi ad applaudire il maestro. IVAN MENGA (cognome che la dice lunga) fornisce un'interpretazione del cattivo più cattivo di sempre, che parla con la telecamera in una scena metareferenziale che fermati. E' talmente Joker di Dark Knight con quei riccioletti e quel fare da mezzo matto che molti pensano sia la reincarnazione di Heat Ledger.
Quindi il delirio: Marco Balestra appare dal nulla vestito come l'uomo Del Monte. Annuncia un certo "Alfredo Coccia" che non si sa chi cazzo sia, visto che il protagonista si chiama James.
'Sto Alfredo comincia a menare dii brutto l'altro pugile, in sottofondo i classici effetti sonori dei cazzotti made in Bud Spancer. E' terribile.
Allora illuminazione di Columbu: James, perché non cominci a fare il pugile così Marco Balestra introduce anche a te? James sorride. Se po fa.
Scritta a schermo (probabilmente da parte del regista): "Tutti gli uomini hanno un dono. Io non so quale sia il mio". Non la regia.

Dai su, salta e abbraccialo

E via con il carrellone finale: James che picchia malissimo il sacco, James che si tromba una bionda non meglio precisata, un Colombu sempre più spettinato che vuole comprare una palestra, parole a caso in inglese che non si sa perché non sono state tradotte, James che si fa il segno della croce e a sto punto sappiamo tutti il perché.
Torna di nuovo la voce fuori campo. "Dreamland il film dell'anno".
Contaci. Io comunque vado a vederlo, cascasse il mondo una perla del genere non me la perdo manco morto.
Era da Alex l'ariete che l'aspettavo!

17 commenti:

  1. Indoor! Outdoor! It's the best jim!
    Attento a non far incazzare De Cristofaro, lui ha i pugni nelle mani!

    RispondiElimina
  2. AHAHHAHAHAHA sto post vince X°D sono morto a leggerlo! comunque è da vedere assolutamente! il regista ha voluto prendere chiaramente spunto dal maestro Inariditu di "Ahia ma sei scemo", per me farà un successone perchè la penseranno tutti come noi e lo andranno a vedere XDD
    comunque ripeto che è il miglior post che hai scritto su panino LOLOL

    RispondiElimina
  3. Grazie, Grazie. E' tutto merito della pellicola. Ci darà soddisfazioni!

    RispondiElimina
  4. Sì, e scriverà una pagina di storia del cinema italo americano.

    RispondiElimina
  5. Oh finamlmente un po' di sano cinema imbarazzante. Consiglio caldamente la visione di "Grazie padre pio", gemma IMO ancora insuperata nel suo genere.

    RispondiElimina
  6. Mi informo prima di subito! Grande Plow, forse sarai fonte di risate e tormentoni per i prossimi 10 anni.

    RispondiElimina
  7. No, cazzo, Plow, io ti voglio bene. Post su Donatello is incoming!

    RispondiElimina
  8. AHAHAHAHAHAHAH!! no, voglio vederlo anch'io! Davvero devo trovare un cinema che lo proietti.Assolutamente.

    "JAMES È STATO VERAMENTE CATTIVO CON TE! NON SCORDARTELO!" Ho messo in pausa e ho pianto.

    RispondiElimina
  9. Ragazzi, se tutto va bene settimana prossima vado a vederlo. Aspettatevi un coverage completo!

    RispondiElimina
  10. AHAHAH amico hai la mia stima profonda,la tua e' la migliore recensione di sto film spazzatura che ho trovato nel web,hai descritto ogni minimo particolare agghiacciante del trailer come nessuno,grandissimo

    RispondiElimina
  11. mauhauhauhauhauhuaa, un film un perchè X°°°°°°°°°°°°D
    La cosa più bella è il modo di parlare, anche leggendo il vangelo farebbero piangere le persone dal ridere :°D

    RispondiElimina
  12. Ciao ragazzi! io conosco il protagonista di persona.. sono morto anch'io dal ridere quando ho visto il trailer perchè lui ci crede davvero!!!! ahahah poverini mi sa che avranno una grande delusione!però è talmente paradossale che magari avrà successo lo stesso! :D

    RispondiElimina
  13. anch'io ho avuto la stessa sensazione! maccio ritorna! complimenti per il post. mi iscrivo al tuo blog.se ti va ricambia.
    http://clapsbook.blogspot.com/2011/07/dreamland-la-terra-dei-sogni-il-film.html

    RispondiElimina
  14. volevo solo annunciare che dreamland fa parte di una trilogia!!!!!!!!!!!!!
    quindi aspettatevi il secondo e terzo episodio, visto ce già il primo è un capolavoro ahahaahahahahahahahh
    non mi firmo ma sono stato molto dentro il film e ho visto personalmente la reazione della stampa all'anteprima del film, chi se ne andava e chi rideva dall'inizio alla fine
    CAPOLAVOROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    RispondiElimina

Condividi!