martedì 21 giugno 2011

I 5 motivi per i quali "X-Men L'inizio" non mi è piaciuto particolarmente


Ciao a tutti amici lontani e vicini. Perdonate la latitanza da queste parti ma tra gli esami che incombono, il caldo e gli impegni con TIS, tra cui la registrazione del podcast e la grafica del nuovo sito, ho davvero due spicci di tempo rimanenti. I miei due spicci quotidiani ho deciso di occuparli qua su Panino piuttosto che scrivere un articolo un po' borioso per l'altro lato della luna (non è escluso che lo faccia dopo aver scritto questo) e, più in particolare, parlando dei cinque motivi per i quali X-Men, il nuovo film, non m'è piaciuto particolarmente. Parliamo di X-men L'inizio, First Class, c'era una volta, quando ancora avevano le gambe e i capelli, roba così. [...]


Adouonaueeei... (Canzone di Dawson's Creek)

PRIMO PUNTO:

Mystica.

Ok, lasciamo da parte il fatto che la storia della Mystica dei fumetti non è quella riportata nel film. E vabbé, ci abbiamo fatto il callo. Lasciamo pure da parte il fatto che una Mystica teenager è stata terribile da vedere, non tanto dal punto di vista fisico (perché l'attrice non era nemmeno male, anzi... ne avremo da ridire poi, quando analizzeremo Emma Frost... che Dio li maledica), quanto da quello del personaggio timidino, insicuro e tutte quelle frociate adolescienziali che ne derivano. Lasciamo da parte pure il modo in cui compare, dal nulla, in casa di Xavier. Dimentichiamoci tutto questo, tenendo solo in mente le gonnelline corte che le piace indossare durante il film. Ma Cristo santo, a che cazzo serviva Mystica? No, perché, durante il film, a parte urlare nei momenti di tensione, cercare di scoparsi tutti gli uomini che compaiono e rovinare la vita a Bestia, che altro fa? E quella levata di scudi nel finale, pro Magneto, fino a quando due secondi prima era il personaggio più piatto dell'universo?
Per fortuna che almeno era bona.


T'oh. Guarda quello stronzo, là dietro tutto impettito. Ti odio.

SECONDO PUNTO:

Sebastian (Maurizio Costanzo) Shawn e la sua allegra combriccola di finocchielli.

Al netto di Emma Frost, che si merita un punto di sdegno tutto suo.
Kevin Bacon non l'ho mai potuto vedere. Saranno gli occhi piccoli, la bocca a culo di gallina, non lo so. Comunque nel suo essere un cattivo assolutamente e terribilmente cattivo l'ho trovato quasi ridicolo. Tipo quei cattivi cattivissimi che fanno: "BUAWAHWAHWA" e tamburellano le dita. Che poi quello del fumetto non è nemmeno tedesco. E vabbé ancora.
Vogliamo parlare di Azazel e Riptide? Dai, parliamone.
Azazel, il papà di Nightcrawler, non sarebbe nemmeno malaccio. Si teletrasporta, fa quello che deve fare. Non apre bocca per tutto il film. Kurt, il figlio, è un grandissimo personaggio per via del suo rapporto particolare con la fede cristiana. Azazel è Hellboy coi capelli in piega.
A proposito di capelli in piega, pioggia di sputi su Riptide, che sembrava un cosplayer di quelli sfigati che fanno personaggi giaponesi sfigati vestiti in giacca e che nessuno si incula. Anche lui non una parola durante il film, limitandosi a far vorticare le mani, i capelli e i coglioni di chi vi assisteva.


Xavier = Corrado Guzzanti

TERZO PUNTO:

La banda di Carlo Xavier.

Di Mystica ne abbiamo parlato. Il resto della ciurma, togliendo Erik -Magneto- (che davvero, la luce divina lo protegga, Fessbender -che ha un cognome bellissimo- è una delle cose che mi sono piaciute tantissimo di tutto il film; fosse per me di due ore e mezza di pellicola avrei salvato solo un corto realizzato cucendo assieme le parti con Magneto), Xavier interpretato magistralmente da Guzzanti e, t'oh, mi voglio rovinare, McCoy -Bestia-, è il peggio del peggio che potevano mettere assieme.
Angel, interpretata dalla figlia di Lenny Kravitz, per dire, ha i baffi. Sì, davvero. Oltre che inutile per tutta la vita con un potere che più ridicolo di così era impossibile, è pure un discreto cesso. Coi baffi.
Havok, interpretato da un tizio che recitava in Hanna Montana, sarebbe Alex Summers. Che no, non è il padre di Scott, Ciclope, Summers, ma il fratello. Considerate voi l'impossibilità temporale del tutto
Darwin, l'unico con dei poteri interessanti, è del gatto prima ancora di capire quanto potrà essere utile.
Banshee, che nel film è praticamente una copia sputata di Ron (il mago, non il cantante n.b) è terribile ed è protagonista di un paio di scene che, dal punto di vista fisico, non hanno alcun senso.
E ti credo che Logan li ha mandati a fanculo.

No dai.Questa è una che è stata scartata. Vero?

QUARTO PUNTO:

La fottutissima Emma Frost.

Lo capisco: replicare la Emma dei fumetti è impossibile. Patapon del genere esistono su carta e nella mente perversa di chi le disegna. Quindi sì: la più figa del Marvel Universe è praticamente irreplicabile in carne e ossa. Allora che si fa? Si prende qualcuna che, comunque, le si avvicini almeno un po', no?
No. Si prende una cinquantenne, le si piazza in faccia qualche chilo di trucco, un bel pushuppone sulle zizze di tre taglie più piccolo, così che una bella seconda -con un reggiseno di taglia -1 - risalti e sembri scoppiare di salute e via, andare. Che va bene così.
No, non va bene un cazzo. Emma Frost è la delusione più grande del film. E... guarda nemmeno voglio stare qui a parlarne ma nei primi piani le si vedevano le rughe! Le rughe, per Dio! E poi i capelli cotonati che nemmeno in Austin Powers. Basta. Andiamo avanti. Andiamo avanti vi prego.

La locandina è di uno zingaro assoluto. Almeno non si vede Riptide, però.

QUINTO PUNTO:

Il Film in sè.

Come se tutto quello che ho elencato sopra non bastasse (a me bastava anche la Emma non Emma), il film non delivera. Cambia circa seicento generi, inizia coi toni drammatici della guerra e dell'olocausto ebraico, continua con una specie di slasher in cui Mangneto fa fuori tutti i tedeschi che incontra (Erik, se vieni qua in Italia ce n'è uno favoloso per te!), senza spargere una goccia di sangue, vira sullo spionaggio, poi sulla politica, poi diventa una commedia, poi un dramma adolescienziale che Dowson Creek fermati, poi un film di guerra, poi di nuovo l'azione. E, tolti i punti in cui appare Magneto o in cui Xavier si bea di quanto cazzo gli piace correre felice col vento che gli soffia tra i capelli, non mi ha appassionato mai. Complici pure due o tre effetti speciali di merda che mi hanno fatto cadere le palle (inspiegabilmente presenti poi, perché altri invece erano realizzati piuttosto bene). E, niente. Non va. E il finale è una forzatura talmente grossa e gigante di quelle che "IIIIIIH! Ecco allora perché!" che la tipa dietro di me, al cinema, ancora un po' e sveniva.
E nessuna scena dopo i titoli di coda. Che è una roba che nei film Marvel c'è dal 1882. E in questo no.
A casa. E' finito. E' TUTTO FINITO!

12 commenti:

  1. Peccato, da quello che leggevo in giro molti ne parlano bene ma intuivo che aveva grosse lacune..
    Noto soprattutto una pessima scelta di personaggi, totalmente presi a caso e/o realizzati malissimo.
    Speravo che dopo la cagata di Wolverine le origini tirassero fuori qualcosa di decente, ma a quanto pare mi sbagliavo :3

    ps: Emma con le rughe epic

    RispondiElimina
  2. Grazie a blogspot non mi ha inserito il commento che scrissi 1 minuto fa e non mi va di riscriverlo, quindi in sintesi il film ha deluso tantissimo anche a me, se non ci fosse stato Magneto a risollevare leggermente la situazione avrei rivoluto i soldi del biglietto, anche perchè Ron era ridicolo. punto.

    RispondiElimina
  3. Cavolo che scorfana che è Emma. Quasi quasi 'sto film me lo risparmio.

    RispondiElimina
  4. Emma è stata una delusione è vero, ti sono vicino e ho sofferto con te in sala, ma il resto del film non mi è dispiaciuto. Ottimo magneto, ottimo wolverine nei suoi 10 secondi che alzano il livello del film di svariati punti

    RispondiElimina
  5. Per me non è così brutto, cioè per essere un film sui supereroi Marvel rispetto ad altri è anche buono ed è inassoluto migliore di ogni altro film uscito sugli X-Men. Sarà che sono andato a vederlo con l'idea che fosse una cagata pazzesca, quindi più di tanto non poteva deludermi.
    Comunque non concordo su alcuni punti:
    - la storia non è sviluppata poi così male, al limite è un po'troppo da "film d'azione" ma ho visto di peggio nelle produzioni Marvel;
    - Kevin Bacon nei panni di Sebastian Shawn è una delle cose migliori del film e come interpretazione è seconda solo a quella Michael Fassbender. Dai è un cattivo vero, credibile non come il Magneto da ospizio presente nella prima trilogia;
    - il ruolo di Mystica credo fosse quello di voler rimarcare le differenti idee sulla questione mutante.
    Poi è chiaro che sia un film con evidenti pecche (tipo che non c'era Emma Frost), ma nel complesso nonè male.

    RispondiElimina
  6. Sarà che sono andato a mille, spinto dalle recensioni positive. Alla fine, dell'entusiasmo generale, ho trovato giustificata solo la parte di Magneto.

    Kevin Bacon non dico che è stato male, eh. Sono quegli occhi piccoli...

    RispondiElimina
  7. Non ti piace? Sono i cazz tuoi

    RispondiElimina
  8. ecco lo sapevo che Emma Frost avrebbe letto questo post, ora ti assumi le tue responsabilità caro fabio!

    RispondiElimina
  9. Oh Cristo :O Di la verità sei quello che cercava le vecchie che fanno i bollini! :O

    RispondiElimina
  10. Però a ragione, a fabietto in verità è piaciuto un sacco ma per contratto deve dire il contrario! X°D

    RispondiElimina
  11. Però hai ragione a dire che Guzzanti è fantastico nel ruolo di Xavier... dovrebbe fare più cinema...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro l'ho rivisto recentemente e rivalutato leggermente in positivo. Sarà Jennifer Lawrence. Sì.

      Elimina

Condividi!