martedì 5 luglio 2011

X-Men Secondo Avvento. Sono tornati i mutanti... ma quand'è che se n'erano andati?


Sono un grande Fan degli X-men. Non di quelli che conoscono a memoria tutti gli alberi genealogici e tutte le parentele nascoste della prole che i vari personaggi si lasciano alle spalle -anche perché c'è un intreccio che nemmeno Beautiful-, e nemmeno di quelli che: "Oh, Wolverine non si tocca". Però a mio modo sono un grande fan (a Big Fan -cit), non fosse altro che sto scrivendo questo articolo con indosso una bellissima maglietta blu degli x-men, molto vintage, comprata il giorno di inizio dei saldi. Questo mi da un punteggio credibilità di + 5.
Dicevamo, è appena finita la saga "Secondo Avvento", cioè la x-storia più importante dell'anno, che ha coinvolto tutte le testate mutanti. Insomma... che roba è?



Per poter parlare di Secondo Avvento dovrei riassumervi in breve gli eventi di House of M e di Messiah Complex. Aspettate, prendo fiato.
Vai:
(da leggere velocissimamente)

Wanda Maximoff, la figlia di Magneto, da di matto. Il suo potere è alterare la realtà, quindi è parecchio pericolosa. Prima crea un mondo in cui la sua famiglia (Magneto, lei, Quicksilver) dominano sulla terra, poi però succedono cose brutte, i suoi figli muoiono, Wanda impazzisce -pem- ed esprime il desiderio che non nascano più mutanti.

Perfetto.
Quindi siamo in questa situazione in cui, a tutti gli effetti, non nascono più mutanti.
Messiah Complex, invece (che vorrei ricordare al grande pubblico, io ho acquistato in duplice copia, e non perché mi sia piaciuto particolarmente, solo perché sono una testa di minchia e mi ero dimenticato di averlo già), racconta la guerra che segue la nascita dell'unico mutante dopo il desiderio espresso da Wanda. Una bambina, rossa di capelli di nome Pippi Hope. Improvvisamente tutti si odiano, tutti vogliono la bambina: X-Men, Marauders e un sacco di altri gruppi e\o singoli che ci vogliono fare i cazzi loro. In particolare: Mystica ci vuole curare Rogue, Alfiere vuole ucciderla perché il futuro sarà troppo brutto per colpa della bambina, Ciclope e gli X-Men la vogliono perché, porcodue, è l'unico mutante nato dopo bla bla bla.
L'unico che vuole proteggere la bambina è quel povero Cristo di Cable che se la scorazza in lungo e in largo, tenendosela attaccata al petto tipo marsupiale, combattendo bene o male con chiunque, fino a che gli X-Men non riescono a intercettarlo.
Considerate che sono centinaia di pagine di botte tra tutte le fazioni.
Dopo di che, Ciclope, decide di lasciar tornare suo figlio Cable nel futuro con Hope, perché il presente, per la bambina, è troppo pericoloso.
Quindi Hope se ne va con Cable e tutti felici e contenti.


Perfetto. Arriviamo a Secondo Avvento.
Non sono nati altri mutanti dopo Hope. Quindi Ciclope sta un po' con le mani nei capelli per aver lasciato andare via quella che probabilmente era l'unica speranza del genere mutante.
La pecunia di uomini X è assolutamente intangibile, per via delle migliaia di milioni di gruppi, gruppetti, società, associazioni, club del libro, cricche d'amici, coppie e circoli dello sport in cui si dividono i mutanti. Ok, in metà di essi c'è Wolverine, però oh... si fa fatica a tenerli tutti d'occhio. Anche solo nella testata principale del fumetto ci sono (così a memoria): X-Men (classici, solo che ora comprendono anche i giovani mutanti i New Mutants e una miriade di altri gruppettini minori), X-Force (che è una squadra speciale di X-Men senza scrupoli, che uccidono gente), X-Club (che è gente che... boh...) e X-Factor (capitanati da Mara Maionchi). Ognuno con diversi membri (si va dai 3-5 di X-Club\X-Force al numero più consistente di X-Factor fino a quello infinito degli X-Men). In più, ovviamente c'è tutta una serie di mutanti rinnegati e\o facenti parti di gruppi esterni, che non ti dico. In più più, c'è Magneto che dice che vuole fare la brava persona. 'Sta volta per davvero, giura.
Ecco, insomma, la situazione non pare così malaccio, però Ciclope dice di sì. E crediamogli.


In tutto sto -finto- casino, Cable e Hope tornano nel nostro tempo. Ora Hope è una adolescente altamente bombabile, leggermente identica alla Fenice che fu.
Insomma, Cable e Hope ci mettono un po' prima di riuscire a trovarsi con gli X-Men perché, dal momento in cui arrivano, tutto il mondo gli è addosso. Di nuovo iniziano le scazzottate universali per rapire Hope, in particolare, Bastion (nemico storico degli X-Men) si fa girare le palle.
X-Force e X-Men si mettono subito alla ricerca della coppia venuta dal futuro e finiscono coinvolte negli scontri. Botte cazzotti, problemi di identità di Wolverine che -appartenente a tutti i gruppi dell'universo- non si sa come faccia a tenere sempre a mente in quale gruppo sta militando in quel preciso momento e Hope riesce ad arrivare a Utopia, l'isola degli X-Men, a un prezzo molto caro: la morte di Nightcrawler.
Quindi TUTTI GLI X-MEN al netto di due o tre (Ciclope, Rogue... Magneto?) cominciano ad avercela a morte con Hope, e le lanciano commenti acidi non appena la incrociano. 'Sta farda. E lei che ha quindici anni e quindi già di per sé è leggermente emotiva, ci sta un po' male ma giusto un po'.
La questione principale è che Hope non ha un potere manco a pagarlo. A parte l'essere bombabile. Quindi tutti credono che i sacrifici che sono stati fatti per recuperarla... come dire... non siano serviti a un cazzo.
In particolare Wolverine è furioso, che lui con Nightcrawler c'aveva un rapporto bellissimo... stronza.


Saputo che Hope è a Utopia, succede il macello. Bastion concentra il suo attacco sull'isola. Si sbarazza dei teleporti e poi incastra gli X-Men in un'enorme sfera impenetrabile in cui continuano a respawnare (teoricamente...) sentinelle ammazza mutanti. E botte, cazzotti, catenate, calci sui denti, Cable si sacrifica per salvare tutti. Hope furibonda e commossa dal gesto del suo grande amico e mentore e papà, libera il suo potere e pim-pum-pam, fa fuori Bastion. Ci sono altri cazzotti e calci random però ve li risparmio.
C'è un funarale per Cable così commovente che quello di Silente sembra una sagra di paese, un po' tutto il mondo che se la piglia con Ciclope, povero figlio, non si sa il perché, e quindi le due rivelazioni finali:
-Hope è, a tutti gli effetti, Fenice
-I mutanti hanno cominciato a manifestarsi di nuovo nel mondo

Che dire. E' stata una gran bella saga, appassionante, piena di momenti tragici e, sopratutto, con un finale che cambierà parecchio le cose in un futuro prossimo. Decisamente meglio di Messiah Complex (che alla fine era davvero una compilation di schiaffi in faccia senza senso), le conseguenze di quanto successo in Secondo Avvento influiranno su tutte le testate mutanti. Dispiace per Nightcrawler e Cable, due bei personaggi, morti -chissà per quanto- ma, ai fini della storia, il sacrificio da parte di tutti per preservare la speranza (hope) era organizzato in modo troppo giusto per essere edulcorato.

Bravi! Bene! Altri mutanti che ci servivano da morire.

6 commenti:

  1. Bellissimo! Ho goduto davvero a leggere questa saga! Hope Summers comunque è una nuova Jean Grey, pochi cazzi... no va beh è che sono un po' un fanboy di Jean Grey :)
    Ah! Ciclope è sempre il solito coglione...

    P.S.
    Approposito Fabio, per caso stai leggendo "Un momento nel tempo" dell'Uomo Ragno?

    RispondiElimina
  2. Certo che sì. E per ora quel "Tutte le risposte alle vostre domande" che appare bello tronfio in copertina, mi sembra una mega presa per il culo. Ma approfondiremo.

    RispondiElimina
  3. Beh bel resoconto, l'ho capito pure io che non ne mastico molto di x-men e quant'altro.
    Turnano più che nel wrestling sti zozzoni.

    RispondiElimina
  4. Wolverine che sta dappertutto e gli prendono i complessi ha cominciato pure un pò a stancare però..
    Bella nel complesso questa storyline, peccato che con tutti questi intrecci non sono riuscito a ricollegare tutti i punti.
    Non conoscevo neanche la storia di Cable, mi sono informato un pò e mi piace un sacco come personaggio °Q°

    RispondiElimina
  5. Infatti è morto. Cazzo se porti sfiga xD
    Wolverine è così... penso sia l'unico personaggio che t'appare su quasi tutte le testate e ne ha pure una tutta sua.

    RispondiElimina
  6. x-factor X°D comunque sicuramente questa saga è molto più bella, avvincente, fatta bene rispetto a tutte le altre zozzate che stanno facendo coi supereroi °-°
    Peccato per Nightcrawler ç_ç non mi dispiaceva come personaggio, ma come si sa nella Marvel niente è come sembra =O

    RispondiElimina

Condividi!