domenica 11 maggio 2014

La critica ai tempi del colera - le menti più illuminate al servizio degli Store online (Episodio 1)


Da quando ho uno smartphone con sistema Android controllo molto più spesso lo store online. In realtà senza un motivo ben preciso: controllo le ultime uscite, leggo distrattamente le descrizioni, presto poca attenzione alle stelle del voto e ignoro le recensioni. O almeno le ignoravo fino a qualche giorno fa.
Poi ho capito che la più grande invenzione dell'uomo dai tempi in cui inventò il cavallo sono sicuramente i commenti sugli store online. E sono sicuro che c'è dietro una corporazione mondiale che studia la possibilità di far sfogare l'idiozia dell'umanità attraverso il Google Store.
Fatto sta che ho passato gli ultimi giorni a racimolare recensioni di stimati professionisti del settore, al solo scopo di presentarvi una selezione delle migliori. Dico davvero, andrebbero studiate nelle università. Lasciate un commento se la rubrica vi piace, perché ho tutta l'intenzione di continuarla; sono rimasto affascinato. Ovviamente ho eliminato ogni riferimento agli utenti che hanno lasciato la recensione, onde evitare casini vari, ma se qualcuno si riconoscesse all'interno della rubrica, non ve la prendete: siete i nostri eroi.


Iniziamo con un intramontabile:


Autodiagnosi da tastiera. E poi ste cazzo di grafiche fatele meno dettagliate, per favore. Non è che possiamo diventare orbi in nome della tecnologia. Checcazzo.


Intanto, voto: Uno. Siete grandiosi, gioco stupendo. Ma poi com'è sta storia che voleva fare un film con questo gioco?


Questo va sul personale. Fate proprio schifo, siete penosi.


Questo sinceramente è metafisico. Non si capisce se è un bene o un male.


Sempre! Qualsiasi cosa griffata Godzilla lui parte con le cinque stelle. Gli è sempre piaciuto. Stacce.


Uno. 1.


Suo figlio è disperato. Poteva morire.


Po esse tutto. Ci torniamo! Lo giuro, ci torniamo. Non glie la facciamo passare liscia. Per ora gustatevi questo ma non è finita qui.


Sbaglia il nome ma non disdegna un po' di critica sociale.


Il poeta.
Il passato
passa
e nemmeno te ne accorgi
.


Hai capito? Ti fa sembrare che è bello! Poi quando la apri... SBAM! È Schifoso.


Praticamente una coperta.


Mi inchino.


Sarebbe bello se si potesse scegliere l'italiano,.


Tranquilli, eh! Tutto a posto, è solo che intanto ci ha lasciato una stella, poi con calma lo prova e ci lascia una recinzione. 'ttapposto.


Questa ha preso esempio. Intanto ci lascia una stella, poi, chissà.


72.


È ipnotico e se lo leggi al contrario evochi il demonio. Le sue cose non le haiLe sue cose non le hai. Le sue cose non le hai. Le sue cose non le hai.

E ora, inizia la follia totale.


Attenzione! Hanno dei microchip sugli occhi e fanno domande. Allora andiamo a vedere subito le recensioni di questi Tom, Ginger e Angela. Il panico.


Il microchip è diventato un pervertito.


Il pervertito è diventato un pedofilo che, non contento, ha RAPINATO cinque bambini. Gli ha rubato il portafogli.


Il pedofilo è diventato un festaiolo (ma forse si sbaglia, dice).


Il forse festaiolo ma sicuramente pedofilo è diventato una stanza, al cui interno (a volte) vive un uomo che rapina i bambini.


Nel frattempo, durante la metamorfosi microchip-pervertito-pedofilo-stanza, c'è qualcuno che se la spassa coi bambini, ma questo non è importante perché la cosa grave è che non usa protezioni. Grazie. Riprendiamo.


La stanza si evolve in un appartamento. L'appartamento è anche abbastanza curioso ma purtroppo non è andato a scuola e quindi pone delle domande in modo sgrammaticato.


Ecco la prova! Gli scienziati (così, gli scienziati, casuali) hanno osservato che mentre nel 2012 non v'era alcun pericolo nel scaricare questa applicazione, nel 2013 la situazione è mutata! La stanza, che poi è diventato un appartamento adesso è diventata una casa! Ed è abitata da pedofili omosessuali che comprano outfit costosissimi!

Ma siamo sicuri? Ma davvero non c'è alcun modo per combattere questi manigoldi che abitano in case sempre più lussuose? Il modo c'è, e ce lo suggerisce la nostra ultima amica:


A posto.

16 commenti:

  1. ahahahaha m'hai fatto morì Fà xD
    Da oggi controllerò ogni singolo commento xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quando l'ho scoperto ci perdo le ore. Ce ne ho già un pacco pronte per la seconda puntata. Che bella l'umanità!

      Elimina
  2. Onoratissimo di essere venuto a conoscenza del blog tramite questo post eccezionale.
    Bravo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! E ben venuto su Panino :D

      Elimina
  3. Fantastici quelli che elogiano tantissimo l'app e poi lasciano 1 stella lol
    Quelli di Tom, Angela devono essere dei troll, per forza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avere troppa fiducia nell'umanità...

      Elimina
  4. Io mo voglio sapere che applicazione è quella dei pedofili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Talking Tom, Talking Angela, tutte ste bestie parlanti qua.

      Elimina
  5. Geniale Fabio,
    mi hai fatto morire dal ridere.

    Dovresti anche riprendere la rubrica delle ricerche su google che portano a Panino...

    RispondiElimina
  6. 'Sta rubrica è geniale ahahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La gente è fonte inesauribile di meraviglia, sì.

      Elimina
  7. le recensioni di tom ginger e angela regalano da sole ore di intrattenimento incredibile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrebbero considerate nel voto finale, in effetti.

      Elimina
  8. È tipo stupendo tutto ciò XD

    RispondiElimina

Condividi!