lunedì 23 gennaio 2012

Senso di giustizia e tutine Kitsch: le biografie dei Supereroi realmente esistenti (Sesta puntata)


Per dirvela tutta: la puntata di oggi è stata in forse per ben dodici minuti. Perché ultimamente tra un progetto supersegretissimo e l'altro ho avuto poco tempo di preparare la solita tripletta di fenomeni con superpoteri. Quindi, prima di mettermi a scrivere il post, mi sono promesso che se non avessi visto nessuno che meritasse davvero di comparire in questa puntata messa su alla bell'e meglio (e sopratutto dopo una puntata spumeggiante come la precedente), allora l'avrei saltata in libertà. Invece qualcosa è successo e, se adesso state leggendo queste righe, significa che la tripletta di oggi è meritevole. Quindi, oltre a ricordarvi che tutti i personaggi presenti in questa rubrica sono VERI (cioè è gente vera che va in giro vestita a questo modo, con le mutande sopra i pantaloni, e senza la scusa del trauma infantile del viaggio interspaziale), direi: bando alle ciance e facciamo anche oggi il nostro lavoro, che essere un supereroe nel duemiladodici dev'essere veramente un casino mostruoso. [...]


The Master Legend
Sito web

Ok, c'è un margine oltre il quale le cose da divertenti diventano inquietanti. Master Legend su questo limite invalicabile ci piscia sopra. Sulla sua bio, al lato del sito che vi ho appena linkato, è scritto -in un inglese quantomeno discutibile- quanto segue:

"Io sono un Real Life Superhero. (Lui non mette le lettere maiuscole dopo i punti ma io sento di non farcela) Io sono un'esperta macchina da combattimento. (Ok, qui cominciamo di già a dare i numeri e mi tocca lavorare di interpretazione). Sono nato come un uomo mascherato, e questo segreto andava nascosto agli altri. Sono stato benedetto con il potere di Marie Laveau (una religiosa statunitense, maga e studiosa di vodoo, vissuta nel 1800... [Questo mi fa sperare fortissimamente in un futuro supereroe sponsorizzato da Padre Pio]). [...] Me ne sarei potuto andare anni fa, ma sono rimasto per difendere i bambini dal male che affronto da solo. [...] Metto la mia vita in gioco e distruggerò il male per sempre!"

Eccetera eccetera, in un delirio d'onnipotenza che nemmeno Pippo Baudo sul palco dell'Ariston. Se tutta la pappardella non dovesse bastarvi a spaventarvi, sappiate che Master Legend è praticamente...


... il vecchio di UP con un casco proveniente direttamente dalla seconda guerra mondiale. O donatogli da Marie Laveau. Che probabilmente s'è anche occupata dell'equipaggiamento e della regia per girare questo brevissimo filmato in cui il nostro Master fa finta di prendere a randellate due tizi.





Ecco, ve l'avevo detto che il limite dell'inquietante è stato valicato...


Doktor DiscorD

Prima di tutto lasciatemi dire che ormai, a utilizzare Myspace con l'avvento di Facebook e tutte le comodità che si porta appresso, ci sono rimasti solo questi coraggiosi supereroi, seconda cosa: Doktor DiscorD rischia pesantemente di essere uno dei miei preferiti. E non solo perché ha sugli occhi gli occhialini treddì, che gli permettono una visione perfettamente tridimensionale (e coi colori a cazzo di cane) dell'ambiente; non solo perché nella sua bio interpreta il personaggio un po' matto alla Deadpool che adesso va tanto di moda fare quello matto ma con un cuore così; non tanto perché milita in un gruppo che si chiama Justice Society of Justice, o perché sui suoi libri preferiti ha riportato Superman, Batman e i Vendicatori. No. Lo adoro perché ha un pezzo di nemica che ha pensato pure lei di iscriversi a Myspace, di farsi le foto e di presentarsi come nemica giurata di Doktor DiscorD. E mica come una signora nessuno qualsiasi, così:


"I am the Phantom Stripper. I am here to put an end to Doktor Discord": rendendolo cieco.

Ma a parte tutto, quanto cavolo devono divertirsi 'sti qua? A me torna in mente quand'ero piccolo, che facevamo i gruppi dei buoni e dei cattivi e poi ci legnavamo di calci sugli stinchi, rincorrendoci nel giardino sotto casa e urlando slogan inventati sul momento. E mica era tanto diverso. Costumi a parte si intende.


Citizen Prime

Che nell'url del sito ha pure un altro nome (Paragon Prime). È il nostro supereroe cool del giorno. Quello che ha speso tutte le sue energie nel vanesio compito di scattare una serie di foto che siano iperfighissime.
Citizen Prime è un supereroe estremamente noioso in una scala da ZZZZ...
Dicevamo, uno di quelli che se leggi la bio t'addormenti, perché non ha i guizzi geniali dei nostri amici qua sopra, non ha nemmeno uno straccio di pretesa sul mondo e, in più, è un che s'è pure ritirato per stare appresso ai due figli piccoli. Veramente il massimo della noia, di quelli stile Mulino Bianco che doveva infilare per forza "Genitore Felice" da qualche parte e non ha trovato niente di meglio che scriverlo accanto alla voce "Figli". Talmente sonnacchioso che ha infarcito la pagina di citazioni anonime.
Ricapitolando: foto fighe, frasi prese da altri, una noia atomica. Un fottuto cosplayer.

Con tanto di Action Figure

5 commenti:

  1. Quello che mi chiedo è, a parte cosa suggerisce il nome, cosa farebbe un chiamiamolo... Real Life Super Villain?
    Di che si occupa oltre a scrivere commenti acidi sulla pagina del Doktor DiscorD? Percheggia nei posti riservati? Calpesta le aiuole?

    RispondiElimina
  2. Ma cos'è quel filmato alla Real Bagatta di Master Legend X°°D si iper fomenta e elogia da solo poi pubblica roba del genere chiaramente falsa, genio! (ma non troppo)

    RispondiElimina
  3. oddio
    ma il filmato shot on shitteo no XD

    RispondiElimina
  4. Lilithlun: Le foto ignude.

    Sigmurd & Davide: Epico. Quel video c'ha una regia che fermati.

    RispondiElimina
  5. Voglio conoscere Phantom Stripper.

    RispondiElimina

Condividi!